Orta di Atella. Riqualificazione e riapertura campo sportivo. Interrogazione dei “Democratici e Riformisti”

Orta di Atella     I consiglieri Comunali del gruppo di“Democratici e Riformisti” hanno presentato un'interrogazione consiliare a risposta orale per conoscere i tempi di riapertura dello stadio comunale "Don Sossio Giordano".

Di seguito il testo integrale dell'interpellanza.

"Premesso che sono state formulate numerose istanze, provenienti dai cittadini, per conoscere i tempi e le modalità di riqualificazione e di riapertura dello stadio comunale di calcio, “Don Sossio Giordano”, che rappresenta un importante strumento polivalente, per promuovere, sostenere e diffondere la pratica sportiva, tra tutte le categorie di cittadini, compresa quelle dei diversamente abili, contribuendo allo sviluppo della persona, anche sotto il profilo della socializzazione e della formazione educativa; che, dopo l’adozione del provvedimento di chiusura, emesso dall’allora Sindaco f.f., in data 26.03.2015 (prot.com. 3024), a causa della mancanza di agibilità, il complesso sportivo versa ormai da anni, in condizioni di degrado strutturale ed in uno stato di abbandono, che si aggravano costantemente, anche in conseguenza di continui atti di vandalismo, che il complesso subisce ad opera di ignoti; VISTO che il D.P.R. 28 maggio 2001 nr 311 in materia di controllo sui pubblici spettacoli ed in particolare, l’art.4 dello stesso D.P.R., che modifica il Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza nr 773 del 18/06/1931, attribuendo ai Sindaci o ai Commissari la competenza per la nomina ed il rinnovo della Commissione Comunale di Vigilanza per il controllo dei locali di pubblico spettacolo; CONSIDERATA la necessità di dover procedere, in tempi brevi, alla nomina della citata Commissione che deve obbligatoriamente essere rinnovata, ogni tre anni, ma di fatto non viene convocata dal mese di gennaio dell’anno 2012; PRESO ATTO della determinazione R.G. n°570 del 31.12.2018, con cui il responsabile del settore lavori pubblici (Ing. Raffaele Villano), approva un “Progetto di fattibilità tecnico-economica finalizzato a stabilire i termini economico-finanziari dell’affidamento in Partenariato Pubblico Privato (PPP) del campo sportivo polivalente Don Sossio Giordano”, affidando l’incarico, ai sensi dell’art.36 comma 2 lettera a) del d.lgs. n° 50/2016, ad un professionista (Arch. Pasquale Ventriglia), quantificando il relativo costo di affidamento e perseguendo di fatto, una volontà politica dell’attuale amministrazione, già manifestata in campagna elettorale; RILEVATO che, dalla delibera di G.C. n°11 del 01.02.2019 sull’adozione programma triennale LL.PP. 2019-2021, si evince (allegato 1 scheda b), per il secondo anno (2020), la decisione di un intervento di adeguamento del campo sportivo con relativo investimento economico (€100.000,00); INTERROGANO il Sindaco, per conoscere: • le effettive condizioni dello stato dei luoghi, la stabilità strutturale del complesso sportivo ed i motivi della mancata nomina della Commissione Comunale di Vigilanza per il controllo dei locali di pubblico spettacolo; • i tempi di esecuzione del Progetto di fattibilità tecnico – economica, finalizzato al Partenariato Pubblico Privato e gli eventuali risultati, finora, conseguiti; • gli interventi specifici di adeguamento previsti dal piano triennale dei LL.PP. ed i tempi presunti di esecuzione; • i motivi politici, che hanno indotto l’attuale amministrazione ad escludere l’affidamento delle strutture pubbliche ad una polisportiva comunale, decidendo di “privatizzare”, di fatto, il complesso sportivo e favorendo l’ingresso di soggetti terzi, che gestiranno, per fini di lucro, l’impianto, a tutto danno dell’interesse pubblico perseguito. Si chiede che la presente interrogazione venga posta all’o.d.g. del prossimo Consiglio Comunale, da convocare nei tempi previsti dalla legge e dal regolamento, affinché alla stessa venga fornita una risposta orale dettagliata".
(Visited 131 times, 1 visits today)
Share