Orta, minoranza consiliare:”Amministrazione arrogante. Non ci sentiamo tutelati da chi dovrebbe assicurare dignità e trasparenza a tutti i gruppi politici”

ORTA DI ATELLA. Riceviamo e pubblichiamo dai gruppi consiliare di minoranza "Dem&Riformisti", "Costruire Alternative" e "Movimento 5 Stelle".

"Il Rispetto è il principio fondamentale che regola ogni tipo di rapporto tanto più nell' amministrazione della cosa pubblica, dove un gruppo politico è incaricato da tanti cittadini a governare ed amministrare e altri gruppi politici incaricati da altrettanti cittadini a sorvegliare l' operato di chi amministra e governa nel rispetto dei ruoli ad essi conferito. L'atteggiamento dell' attuale amministrazione comunale ortese, rasenta l' arroganza e la prevaricazione istituzionale, arroganza e prevaricazione che si manifestano perfino in conferenza di capogruppo, dove gli impegni presi con tutti i gruppi consiliari vengono sistematicamente disattesi. Ci sentiamo non tutelati soprattutto dall'organo che dovrebbe garantire la dignità di tutti i gruppi politici e assicurare la trasparenza e la correttezza di tutti gli atti siano essi sostanziali che formali, ci riferiamo ovviamente alla presidenza del Consiglio comunale, organo che "dovrebbe essere" garantista e superpartes. In Consiglio Comunale, nelle Commissioni Consiliari ed ancora una volta in Conferenza di Capigruppo, permane un atteggiamento autoreferenziale che mira solo alla salvaguardia di una parte politica. La storia si ripete, con gli stessi tragicomici risvolti: si esordisce con le buone intenzioni, con la manifestazione di disponibilità ad un confronto democratico, nel rispetto dei ruoli e per il buon funzionamento dell'assemblea. Si finisce, invece, nel peggiore dei modi, con un sistematico inasprimento dei rapporti istituzionali. Una convocazione che, su proposta del Presidente del Consiglio Comunale, viene concordata nella settimana dal 15 al 19 aprile 2019, il giorno successivo invece, riceviamo l'avviso di convocazione per il giorno 11 aprile 2019. L'ennesima diffida ricevuta dal Prefetto, questa volta, per la violazione dei termini di approvazione del bilancio, ha richiamato all'ordine l'amministrazione comunale. Ancora una volta, però, sia la data che l'ordine del giorno, stabiliti in Conferenza, vengono modificati, senza alcuna preventiva discussione. Ormai per prassi, ad Orta di Atella, le convocazioni del consiglio comunale, non vengono stabilite in Conferenza di Capigruppo. Nel prossimo Consiglio Comunale, inoltre, saremo costretti a discutere e votare, nuovamente, con l'espediente della convalida, le delibere nullamente approvate nella seduta del 31 dicembre 2018. Quella dei debiti fuori bilancio, approvati dopo la precedente ed illegittima variazione dei bilancio. È la prova evidente dell'incapacità di convocare anche il Consiglio Comunale. L'ennesima conferma di un'amministrazione autoreferenziale ed incompetente".

(Visited 127 times, 1 visits today)
Share