Succivo. L’Italia riconquista il comune atellano. La bandiera (giusta) svetta finalmente sul campanile della Chiesa

Succivo      La Repubblica Italiana riconquista il controllo territoriale su Succivo, ed il tricolore (quello corretto) torna a svettare sul punto più alto del comune atellano: il campanile della Chiesa della Trasfigurazione in Piazza IV Novembre.

Del resto erano stati parecchi succivesi, e non solo, nelle scorse ore a chiedersi a quale nazione appartenesse la bandiera apparsa all'improvviso al fianco dello statua del Cristo sulla torre famosa per l'incendio dei fuochi d'artificio al termine dei festeggiamenti della prima domenica di Luglio.

Chi ha pensato ad un'invasione dell'Ungheria di Orban, chi all'India, ma poi alla fine, grazie a Google e Wikipedia, svelato il mistero. Erano stati quei cattivoni della Repubblica Islamica dell'Iran, che ovviamente oltre a prendere possesso delle istituzioni civili hanno pensato bene di sottomettere gli infedeli cristiani devoti a Gesù Trasfigurato al culto di Maometto, issando la bandiera a strisce orizzontali verde, bianca e rossa. Anche se ad onor del vero gli eredi dello Scià di Persia hanno dimenticato di riportare il simbolo rosso al centro della fascia bianca

Poche ore però ed i nostri eroi hanno lanciato la controffensiva riconquistando il sacro suolo patrio, consentendo al tricolore giusto, quello a strisce verticali verde, bianca e rossa, di tornare a ergersi sul campanile, segno questo indissolubile che la Repubblica Italiana, non abbandona i prediletti figli atellani.

Ps. Conoscendo l'ironia dei succivesi e considerando il momento storico, siamo certi che nessuno prenderà troppo sul serio questo brutto articolo di satira....

(Visited 1.033 times, 1 visits today)
Share