Cesa. Nasce Asprizzo, il cocktail a base di asprinio di Pizzo Lucente

Cesa    Il comune atellano da anni ha ottenuto il riconoscimento di patria del "Vino Asprinio" un vino amato già ai tempi dei dei reali Borboni. La Regione Campania ha tutelato la vite maritata al pioppo, madre dell'Asprinio, sotto il profilo storico e culturale. Per rimarcare l'importanza e soprattutto l'appartenenza di questo vino con il territorio, un bar di Cesa ha studiato ed ideato un cocktail a base di Asprinio, in modo da favorirne la conoscenza. Il cocktail unisce il gusto fruttato dell'Asprinio e il dolce sapore della mela verde, infine, l'aggiunta di un tocco di segretezza perfeziona il gusto al palato. Questo affascinante tris di ingredienti di qualità prende il nome di Asprizzo. La natura del nome, gioca tra "Asprinio" e Pizzo che deriva da PizzoLucente, il nome del locale che lo ha ideato. Il noto giornalista Rino Genovese è stato uno dei primi ad assaggiare il cocktail e ha ritenuto Asprizzo un mix all’insegna del gusto e una veste insolita. Rino successivamente ha rilasciato un giudizio attraverso i social: "Asprizzo è dunque il cocktail perfetto per il momento dell’aperitivo ma anche e da bere all’ora del tramonto. Ha un gusto particolare, in un primo momento senti il dolce della mela e poi iniza a sopraffare il retrogusto dell'aspro." "Abbiamo fatto tante prove prima di dar vita all'Asprizzo." - affermano i proprietari di Pizzo Lucente, Luigi e i suoi figli - "Tante le varianti che abbiamo studiato ma alla fine abbiamo trovato il mix giusto. Speriamo che Asprizzo sia l'inizio di un percorso mirato alla valorizzazione dell'Asprinio, condiviso da tutte le attività ristorative del territorio, dalle istituzioni e dalla scuola." "Presto esporteremo l'Asprizzo nelle zone della movida Aversana - concludono gli Oliva - grazie a delle sponsorizzazioni tra la nostra attività e alcuni locali di Aversa."

(Visited 195 times, 1 visits today)
Share