“Bouquet Festival di Sanremo”, Nino Morra sfiora il podio al Concorso Nazionale

SANT'ARPINO. Ha sfiorato il podio alla terza edizione del concorso "Bouquet Festival di Sanremo", il santarpinese Nino Morra, fiorista 27enne del negozio "Mito dei Fiori" di Succivo.

Morra ha preso parte alla terza edizione del concorso che si è tenuta nella città dei fiori sabato 12 gennaio  insieme ad altri 25 fioristi professionisti provenienti da tutta Italia. Il tema del concorso di quest'anno è stato "Sanremo e la belle époque" ed è stato reso noto solo all'ultimo minuto. I concorrenti si sono confrontati su due prove: bouquet formale e bouquet a braccio. Ogni singola prova ha avuto una durata di trenta minuti e i lavori sono stati giudicati in base a quattro fattori: tecnica, colore, originalità e utilizzo e valorizzazione materiale vegetale locale. Ai primi tre posti della classifica generale sono arrivati: al primo posto Giorgio Sandonà di San Pietro in Gu (PD), al secondo posto Jessica Donati di Rosignano mentre al terzo posto Mirna Angione di Veroli. Tutti e tre i fioristi entreranno a far parte della squadra che confezionerà i bouquet per i cantanti e per gli ospiti del prossimo Festival di Sanremo che si terrà nella città dei fiori da martedì 5 a sabato 9 febbraio.

Il livello di quest’anno – ha fatto sapere Sabina Di Mattia, organizzatrice dell'evento– è stato molto buono. È stato molto interessante vedere che sono arrivati molti ragazzi giovani. Segno che la professione sta crescendo e continua ad interessare”.

Morra, alla sua prima esperienza in un concorso nazionale, si è qualificato appena fuori dal podio ed avrà comunque la possibilità di collaborare con la squadra composta da fioristi liguri e da una delegazione di fioristi italiani che si occuperanno degli allestimenti floreali. "Sono molto soddisfatto del risultato ottenuto considerando che era la mia prima esperienza nazionale e che ero uno dei più giovani in gara - ha fatto sapere Nino Morra - Torno a casa con un bagaglio professionale più ricco di prima. Ho avuto infatti la possibilità di confrontarmi con professionisti del settore in una zona, quella sanremese, che è storicamente famosa nel mondo per i fiori oltre che per il Festival. Ci tenevo, infine, a ringraziare tutti i Maestri presenti a Sanremo che mi hanno aiutato durante le fasi del concorso".

(Visited 2.553 times, 1 visits today)
Share