Cesa, osservatori ambientali non riconosciuti, Ivano Oliva scrive al Sindaco Guida

comune-di-cesaCesa. Riceviamo e pubblichiamo una lettera protocollata in data 23 febbraio 2017 presso l'ufficio preposto del Comune di Cesa, indirizzata al Sindaco Vincenzo Guida, al Comandante della Polizia Municipale e al Responsabile dell'Ufficio Ecologia. La lettera è firmata da Ivano Oliva, guardia ambientale, che scrive al Sindaco per informarlo del mancato riconoscimento delle guardie durante una riunione a cui era stato convocato, nonostante il decreto sindacale.

Egregio sig. Sindaco,

nel ringraziarLa per la fiducia accordatami con il rinnovo del decreto numero 56 del 3 gennaio 2017 di nomina di Osservatore Ambientale, notificatomi dal messo comunale in data 9 gennaio 2017, sento il dovere di informarLa di un avvenimento increscioso avvenuto in data 21 febbraio 2017.

In tale data, rispondendo ad una sua convocazione a mezzo WhatsApp, mi recavo con altri volontari (Pecovela Cesario, Enzo Villano) presso il Comune per partecipare alla riunione alla quale mi aveva convocato. In quella sede, con grande stupore, ci sentivamo dire dal vicecordinatore D'Agostino che non si spiegava la nostra presenza perchè non facevamo parte del gruppo degli osservatori ambientali. Avendogli fatto notare che eravamo in possesso dei decreti di nomina fatti da Lei, ci rispondeva con irritazione, senza dare alcuna motivazione e, ripetutamente nel corso della discussione, che quei decreti non valevano nulla e lui non li riconosceva complice il silenzio del Coordinatore Mangiacapra che non si esprimeva. Ancor più grave era la mancata presa di posizione del Consigliere delegato Marrandino che invece di difendere gli atti del Sindaco se ne lavava le mani dicendo di non saperne nulla.

In un primo momento ci siamo sentiti umiliati e volevamo andare via, poi però siamo rimasti sia per rispetto della S.V. che ci aveva convocati, sia perchè di fronte a certi atteggiamenti, abbiamo capito che ad essere umiliate sono state le istituzioni e la stessa figura del Sindaco, contestata da un volontario su un atto ufficiale sul quale non ha alcun diritto di interferire e senza alcuna reazione da parte del delegato del Sindaco che quell'atto avrebbe dovuto far rispettare.

Non tocca a me ed agli altri trarre le conseguenze politiche ed amministrative di questa vicenda, ma avevo il dovere, proprio per la fiducia da lei dimostrata nei miei riguardi, di informarla.

Cesa 23/02/2017                                                                                                              Oliva Ivano

(Visited 334 times, 1 visits today)
Share