Casertavecchia. E’ il week end del Radici Fest

Caserta     Si è alzato venerdì il sipario a Casertavecchia, per una tre giorni di eventi in cui il territorio casertano può mostrare con orgoglio i talenti della propria terra. Musica, teatro e arte in generale, ma anche artigianato e soprattutto enogastronomia, con 15 truck food, vere e proprie cucine su ruote, dieci delle quali provenienti da Terra di lavoro.

Il «Radici Fest: CE Gusto al Borgo» ha sorpreso il grande pubblico coinvolgendolo nella tradizionale magia del festival, con il borgo di Casertavecchia vestito a festa per ospitare i circa 40 artisti che si esibiranno fino a domenica sera.

L'evento, patrocinato dal Comune di Caserta, è reso possibile in virtù del supporto del main sponsor Caress, azienda particolarmente legata al territorio e al festival, e al sostegno di tutti gli altri partner commerciali: Pepsi, Menabrea, Enoteca il Torchio, Banca Generali, Metanosud Servizi ed Ensi.

Fino a stasera, protagonista sarà il borgo medievale: tutti i giorni dalle 18 in poi artisti per grandi e piccoli si alterneranno nelle diverse aree del paese, dal Castello (aperto per l'occasione) fino alla Cattedrale, passando per le strade interne e fino ad arrivare alla piazza del belvedere. Grande attesa per i Matti delle Giuncaie, band hard folk in tour nazionale, e per il busker Simone Romanò, maestro di giocoleria apprezzato in tutta Italia. Domenica sera sarà presente anche Radio Punto Zero, media partner del festival, per due ore ininterrotte di live direttamente dal borgo.

Su Facebook, sulla pagina dell'evento «Radici Fest: CE Gusto al Borgo», è possibile consultare il programma completo.

(Visited 55 times, 1 visits today)
Share