Sant’Arpino, blocco via Martiri Atellani. Romano:”Un’amministrazione che in un anno non sistema una voragine ha fallito”

SANT'ARPINO. Hanno scatenato l’indignazione dei cittadini, dei commercianti e di una parte dei gruppi politici di minoranza le dichiarazioni dell’ex assessore ai lavori pubblici Ernesto Di Serio sulla questione del blocco di via Martiri Atellani e sul parco giochi che sarà realizzato in prossimità della voragine della Caivano-Aversa.

Come da una criticità può nascere un’opportunità. - ha fatto sapere l’ex membro della giunta dal suo profilo Facebook - Questo significa amministrare un paese con serietà e dedizione. Abbiamo speso tutte le energie possibili e messo in campo tutta la nostra professionalità per arrivare a questo risultato”.

A commentare le dichiarazioni di Di Serio è stato, lunedì, Nicola Romano, segretario del movimento di minoranza “Alleanza Democratica per Sant’Arpino” che ha evidenziato le criticità di una questione, quella della voragine, che dopo un anno non è stata ancora risolta.

Alla fiera santarpinese degli autoproclami e degli auto complimenti c'è sovraffollamento da quando si è insediata quest'amministrazione me negli ultimi tempi si sta davvero esagerando. Sulla voragine abbiamo letto, in un anno, di lettere inviate a destra e a sinistra e di interminabili riunioni tecniche ma alla fine, dopo 365 giorni, il problema non è stato ancora risolto. Lo ripeto così lo capiscono meglio.

UN'AMMINISTRAZIONE COMUNALE CHE NON RISOLVE IL PROBLEMA DI UNA VORAGINE IN UN ANNO

HA FALLITO!

L’ex assessore parla di un risultato raggiunto ma probabilmente ha vissuto, negli ultimi mesi, su un altro pianeta. - ha sottolineato Romano - Dopo un anno la voragine è ancora al suo posto, via Martiri Atellani è ancora bloccata e nessun componente di quest’amministrazione si è degnato di andare sul posto a spiegare ai commercianti e ai cittadini i motivi delle lungaggini burocratiche a causa delle quali i lavori sono iniziati 7 mesi dopo e dopo più di un anno non sono ancora terminati. Hanno organizzato una riunione in Comune durante la quale se la sono suonata e cantata da soli perché oltre il 90% dei commercianti ha disertato l'incontro. E vi siete domandati il perché? Meglio che non vi presentate a chiedere i voti in zona perché siete impresentabili (e potete adottare tutti i PUC che volete)”.

Il segretario del gruppo di opposizione ha poi puntato il dito contro Di Serio, reo, secondo lui, di non essere stato capace di risolvere un problema, quello del blocco della provinciale, che ha creato non pochi problemi ai commercianti soprattutto durante il periodo natalizio.

Amministrare significa risolvere i problemi dell’Ente - ha sottolineato Romano - e Di Serio il problema non l’ha risolto. Devo ricordare anche che per via Martiri Atellani, tra le altre cose, più di un anno fa è arrivato un importante finanziamento per la riqualificazione di tutta la strada ma per chissà quale mistero i lavori non sono ancora partiti. Di Serio in un anno non è riuscito ad avviare la gara per la riqualificazione della provinciale, non è riuscito a risolvere il problema della voragine e ha messo la firma sotto ad un piano urbanistico che sblocca terreni ad amici e parenti dei componenti di quest'amministrazione comunale. Veramente difficile fare peggio di così".

"L'impressione, comunque, - ha concluso Romano - è che si stia focalizzando l’attenzione su un’area per realizzare una “cornice” ad un progetto specifico ma nel contempo sono state abbandonate altre aree periferiche come la “starza” e piazzetta paradiso” ".

(Visited 741 times, 1 visits today)
Share