Sant’Arpino. Omicidio Buonomo. Rito abbreviato per Stefano Perale

Sant'Arpino      Sarà definto con il rito abbreviato il procedimento a carico di Stefano Perale, il docente accusato di aver ucciso l’ingegnere santarpinese Biagio Buonomo e la fidanzata Anastasia Shakurova. La decisione è stata adottato dal Giudice per l'Udienza preliminare del Tribunale di Venezia, il dott. Marchiori, che ha accolto la richiesta di giudizio abbreviato condizionato, avanzata dall’imputato e finalizzata ad un'integrazione della perizia psichiatrica del dottor Rivellini sulla capacità di intendere e di volere dell’imputato. La tesi difensiva è che l’imputato sia parafilico ed abbia tendenze coprofagiche, e cioè mangi i suoi escrementi. Per questo motivo è stata richiesta una integrazione della perizia che si concretizzerà in un ulteriore colloquio con Perale da parte del perito (l’ottavo colloquio), che avverrà nel carcere di Verona il 26 maggio e con il deposito di relazione integrativa da parte del perito entro il 18 giugno. Si tornerà poi in aula il 2 luglio.
(Visited 677 times, 1 visits today)
Share