Terra dei Fuochi, Sant’Arpino al Centro propone l’istituzione di una commissione comunale

maistoSant'Arpino    Riceviamo e pubblichiamo da Sant'Arpino al Centro.

"La pratica criminale- scrive in una nota il gruppo guidato da Elpidio Maisto- di smaltire o riciclare i rifiuti speciali bruciandoli, oramai va avanti da molti, troppi anni. Ci viene documentato tutti i giorni con foto e video, che denunciano questo scempio a ogni istituzione politica e giudiziaria. Tuttavia, senza che nulla sia realmente cambiato!  

È appena iniziata un’altra stagione di roghi, fumi tossici e di chissà quanti altri veleni. Si continua come se nulla fosse. Sempre negli stessi luoghi. Spesso sentiamo parlare di cancro, ma a cosa serve curare i tumori o donare soldi alla ricerca, se nessuno si occupa concretamente della nostra prevenzione primaria?” 

Quanto appena riportato costituisce la premessa di una mozione consiliare in riferimento alla proposta di costituzione di una Commissione Comunale Speciale “TERRA DEI FUOCHI”, presentata in data 30/07/2016 a firma dei consiglieri comunali del Movimento Sant’Arpino al Centro. 

In pratica, sulla scorta della Commissione Speciale “COMMISSIONE TERRA DEI FUOCHI, BONIFICHE, ECOMAFIE” istituita in Regione Campania, si è proposto di istituire una Commissione Comunale ai sensi dell’art. 62 del Regolamento Comunale. Fulcro della Commissione sarà un lavoro condiviso con le associazioni, con i comitati dei cittadini ed il prezioso contributo di professionisti esperti del settore che intenderanno aderire al progetto e partecipare alla causa. 

Ovviamente, un’apposita commissione non può rappresentare una soluzione immediata al problema dei roghi tossici o allo sversamento illecito dei rifiuti, ma siamo fermamente convinti che restare a guardare o parlare, non serve proprio a nulla. 

Ad oggi, si sono registrate segnalazioni quotidiane di appiccamenti di roghi mortalmente nocivi e, purtroppo, si può facilmente prevedere che la frequenza delle registrazioni non calerà.  

Dunque, in considerazione della gravità del fenomeno e delle tragiche conseguenze ed ascoltando le continue segnalazioni e le accorate richieste dei nostri concittadini, facciamo appello alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale di Sant’Arpino verso le questioni ambientale e di salute pubblica. 

Auspichiamo infatti un celere e favorevole riscontro, in un clima di collaborazione fattiva ed attiva, con spirito di partecipazione e ferma consapevolezza della serietà ed importanza della situazione. 

Non c’è, infatti, altro tempo da perdere.  

Tuttavia, qualora l’Amministrazione comunale non condivida la nostra proposta, il Movimento Sant’Arpino al Centro si dichiara, sin da ora, pronto ad organizzarsi autonomamente ma di concerto con la cittadinanza attiva, certo che, con maggiore attenzione, più controlli e reale consapevolezza, si possa realmente contrastare il fenomeno".

(Visited 83 times, 1 visits today)
Share