Agro Atellano. Niente didattica in presenza fino al 22 Dicembre. A Sant’Arpino richiudono anche le scuole private

Agro Atellano     Scuole chiuse fine a Natale. Questo è quanto stanno decidendo in queste ore i primi cittadini dell'agro atellano. Il sindaco di Cesa, Enzo Guida,  ha reso noto di aver "firmato una ordinanza di proroga della sospensione della attività didattica in presenza sino al prossimo 22 dicembre, per cui il ritorno in classe è previsto dopo le festività natalizie. La chiusura riguarda gli istituti pubblici, privati e paritari. Con la medesima ordinanza sono stati dettati anche i criteri per una eventuale riapertura". Nella ordinanza si legge che “ per le scuole del territorio, pubbliche, private e paritarie, nel rispetto delle ordinanze della Regione Campania, sarà possibile effettuare la didattica in presenza, previa autorizzazione del Comune, in deroga alla presente ordinanza sindacale, a condizione che sia fornita prova della effettuazione di uno screening, per la ricerca del Covid19, su tutti gli alunni interessati alla didattica in presenza, sui genitori e sul personale docente e non docente a contatto con gli indicati alunni ”.

Anche il primo cittadino Sant'Arpino, Giuseppe Dell'Aversana, ha annunciato che a breve "firmerò ordinanza sindacale di sospensione di tutte le attività didattiche , anche per scuole materne, per la Prima e Seconda elementare fino al 22 dicembre. Sono pochi i giorni che mancano al Natale dove tutto sarà chiuso e per questi pochi giorni meglio continuare con la DAD nelle nostre scuole vista la presenza di molti positivi nel comune.  Dunque sono sospese tutte le attività didattiche in presenza , in tutte le scuole pubbliche e private presenti sul territorio comunale".

Con questa ordinanza, a differenza di quella precedente, a Sant'Arpino da domani resteranno chiuse anche le scuole private che, invece, nei giorni scorsi erano aperte. Analoga decisione è stata adottata anche dal primo cittadino di Succivo, Gianni Colella.  
(Visited 253 times, 1 visits today)
Share