AtellArie 2019, buona la prima. Il prossimo appuntamento è per domenica con il jazz di Luca Varavallo e il Brew quartet

SUCCIVO. Grande successo per il primo appuntamento di "AtellArie 2019", la rassegna musicale organizzata dalla sezione atellana dell'Archeoclub con la direzione artistica di Pio Del Prete.

I primi a salire sul palco della struttura polifunzionale succivese sono stati i Brigan. Flauti, cornamuse iberiche, bouzouki, chitarra, basso acustico, batteria, percussioni iberiche e del sud Italia, fisarmonica, castagnette, bombo, pandereta galiziana, mandoloncello, bombo, sisco giuglianese. Questi sono solo una parte degli strumenti musicali suonati dal gruppo musicale che è composto dai quattro musicisti che suonano come se fossero quaranta. La cavea della Casa delle arti di Succivo è stata invasa, ieri sera, dalle incredibili sonorità del gruppo atellano, da sempre impegnato in un importante lavoro di ricerca musicale in ambito internazionale apprezzato in tutta Italia e anche all'estero e che, tra l'altro, si esibiranno nel "Giardino Romantico" di Palazzo Reale a Napoli il 13 giugno per il "Napoli Teatro Festival 2019".

"Abbiamo scelto i Brigan per iniziare la nostra rassegna perché portano l'atellaneità in giro per il mondo fondendo le nostre tradizioni musicali del sud Italia con quelle di altre importanti realtà culturali europee. - ha dichiarato ieri il presidente del sodalizio culturale Antonio Tanzillo - Siamo pienamente soddisfatti della prima serata che ha indubbiamente ampliato gli orizzonti della conoscenza musicale dei numerosi avventori. Già da oggi abbiamo iniziato a lavorare  per il secondo appuntamento, domenica prossima, con il gruppo jazz Brew 4et. Cambieremo genere ma continueremo, nel nostro percorso che si concluderà a fine giugno, a promuovere l'atellaneità, che troppo spesso viene dimenticata"

Domenica 16 giugno toccherà al Brew 4et. Sul palco della Casa delle Arti saliranno Luigi Varavallo (contrabbasso), Pierluigi Tortello (sax tenore), Gianluca Manfredonia (vibrafono), Alessandro Petrone (batteria).      
(Visited 28 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *