Casapesenna, domani “Bicincittà 2020″. De Rosa:”Assecondare l’uso della bicicletta, è salutare e riduce l’inquinamento”

CASAPESENNA. SI terrà sabato 11 luglio alle ore 20 l’edizione 2020 di “Bicincittà”. La manifestazione è organizzata dalla Parrocchia di Santa Croce di Casapesenna in collaborazione con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Marcello De Rosa che ha ufficializzato pochi giorni fa la sua candidatura alle prossime elezioni regionali di settembre. La kermesse sarà aperta, come da tradizione, ai ciclisti amatoriali, con particolare riferimento ai più piccoli e alle famiglie, soprattutto in considerazione dell’agevole percorso programmato per la serata.

L’evento, completamente gratuito, rientra nell’ambito del calendario di manifestazioni “Aperto per ferie” organizzato dalla Conferenza Episcopale Italiana per l’estate dei ragazzi a cui ha aderito anche la parrocchia locale. La ciclopedalata, che si terrà nel rispetto delle norme di contenimento relative all’emergenza da Covid 19, chiuderà la colonia estiva organizzata dal parroco don Vittorio Cumerlato a cui hanno preso parte decine di ragazzi casapesennesi.

Siamo particolarmente felici di aver potuto collaborare nell’organizzazione di quest’evento - ha fatto sapere il sindaco De Rosa - che ci fa respirare un pò di normalità in questo periodo storico durante il quale numerose sono state le rinunce. Seppur con le dovute precauzioni e rispettando il distanziamento sociale, avremo la possibilità di pedalare tutti insieme lungo le strade del nostro Comune per circa un’ora. Quest’occasione è buona per promuovere l’utilizzo della bicicletta, soprattutto per i giovani: ci permette di fare attività motoria e quindi di rimanere in forma e ci evita l’utilizzo dell’automobile o dei motocicli riducendo sensibilmente l’inquinamento. C’è, poi, un terzo fattore per cui credo sia importante assecondare l’utilizzo della bicicletta e realizzare piste ciclabili: riguarda il rapporto con il territorio. In bicicletta, infatti, si ha la possibilità di guardare il paesaggio con più attenzione e senza filtri. Soprattutto nelle zone campestri permette un contatto diretto con la natura che risulta impossibile in automobile”.

(Visited 46 times, 1 visits today)
Share