Cesa. Progetti per i percettori del reddito di cittadinanza. Guida replica alla minoranza “Complicato elaborare un progetto valido in soli 3 giorni”

Cesa     Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco Enzo Guida.

"In data 14.01.2020 veniva protocollata dai consiglieri di minoranza interrogazione a risposta scritta sul tema del Reddito di Cittadinanza. In pari data provvedevo a rispondere a tale interrogazione. Con l’interrogazione si chiedeva di sapere se la giunta aveva provveduto ad approvare i Progetti Utili alla Collettività (PUC) che prevedono l’impiego dei percettori del Reddito di Cittadinanza.

Il decreto che introduce questa possibilità – si legge nella risposta – è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il giorno 8 gennaio, dunque circa 6 giorni fa. Per poter attivare questi progetti è necessario redigere un apposito piano, abbastanza complesso e deliberarlo in giunta. Considerato che dal giorno 8 gennaio, data di pubblicazione del decreto, alla data di presentazione della interrogazione sono trascorsi appena 3 giorni lavorativi, appare complicato elaborare un progetto in così poco tempo. Inoltre, il decreto presenta ancora punti poco chiari. In ogni caso la giunta comunale – ha spiegato il sindaco – tramite l’assessore alle politiche sociali Giusy Guarino, dal giorno 8 gennaio, giorno della pubblicazione del decreto, sta lavorando alla elaborazione di un progetto che consenta l’utilizzo di persone percettori di reddito di cittadinanza presso l’ente locale. In ogni caso, prima ancora che venisse emanato il decreto, l’Ambito C6 ha già stipulato una convenzione col Ministero del Lavoro per l’utilizzo della piattaforma GEpi, indispensabile per l’attivazione dei Puc".

(Visited 301 times, 1 visits today)
Share