Orta di Atella. La Dirigente Scolastica Arcangela Del Prete ” Serate come quelle di mercoledì dimostrano che si possono superare tutte le avversità”

Orta di Atella      Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta della professoressa Arcangela Del Prete, Dirigente Scolastica della Scuola Secondaria di Primo Grado "Massimo Stanzione".

"La splendida serata dello scorso otto giugno ha dimostrato che con la forza della professionalità alimentata dalla passione, dalla generosità, dallo spirito collaborativo, dalla disponibilità a sacrificare tempo ed energie in vista di un obiettivo importante si può vincere qualsiasi difficoltà e qualunque ostacolo si frapponga al successo di un’impresa. Come ha detto il prof. di pianoforte Mario Ceci, “Stasera abbiamo vinto!”. E’ stata un’autentica vittoria contro tutte le avversità che ci hanno colpito in questi ultimi due anni, tra pandemia e lavori strutturali; contro ogni pessimismo, contro la sfiducia, contro la stanchezza e l’impulso ad abbandonarsi ad un facile “lasciamo perdere e aspettiamo tempi migliori.” Perfino ieri non sono mancati disturbi ed interferenze tecniche che minacciavano di minare la riuscita di tutto il duro lavoro fatto. Ma è stata più forte la voglia di crearci da noi i “tempi migliori” senza restare passivamente ad aspettarli. I docenti hanno tratto energia dalla voglia di fare degli alunni, dal loro entusiasmo, dal loro disperato desiderio di tornare alla normalità, ed insieme hanno travolto e disperso tutte le nubi più nere regalandosi e regalandoci una giornata luminosa, fatta di momenti di gioia e commozione insieme. L’evento di ieri ha dimostrato che, sebbene pressata sotto il peso dei tanti problemi che ha affrontato e ancora dovrà affrontare, la scuola è sempre una comunità viva e pulsante, inclusiva e solidale, che agisce con e per il territorio, fucina di futuro per le ragazze e i ragazzi che amorevolmente e responsabilmente accoglie. Rivolgo, dunque, un sentito ringraziamento: alle alunne e agli alunni che mi hanno fatto sentire più forte l’orgoglio di essere la loro Dirigente, risvegliando in me emozioni quasi dimenticate; ai genitori per il loro impegno, per quanto hanno fatto e faranno per la scuola, per la loro vicinanza e lo spirito collaborativo dimostrato e non solo in occasione dell’evento di ieri; ai miei collaboratori più stretti: il prof. Domenico De Vivo, la prof.ssa Speranza Mozzillo, la prof.ssa Maria Rosa Anna De Filippo; alle instancabili organizzatrici dell’evento: prof.sse Sonia Tabacco e Laura Graziano che hanno saputo concentrare in una serata l’identità formativa del nostro istituto, la sua anima, l’intera ragione del suo lavoro: insegnare agli alunni a “saper essere” cittadini preparati, creativi, responsabili e solidali; alle Funzioni Strumentali: proff. Anna Rainone, Maria Temperato, Cristina Petrillo, Vincenza Rauccio, Filomena Salzillo, Alba Rosa Moscariello, Sonia Tabacco per il lavoro di coordinamento e di orientamento dei lavori; alle Referenti dei Dipartimenti per l’importanza e l’attualità delle tematiche proposte alla base dei lavori realizzati dagli alunni; a tutti i docenti e in particolare alle prof.sse Carmela Argento e Rosaria Bencivenga, ai docenti di strumento musicale proff. Dario Giordano, Stefania Rettore, Vittorio D’Angelo e Mario Ceci docenti che hanno saputo coinvolgerci ed emozionarci riuscendo magistralmente a trarre dagli alunni il meglio con fatica, impegno e insieme con leggerezza; a tutti i membri del Consiglio d’Istituto, in particolare alla componente genitori Raffaella Imitazione e Ursula Sauco, rivolgo un sentito ringraziamento per la collaborazione che ha caratterizzato questi anni, per il dialogo instaurato in un clima di massima stima, fiducia e senso di responsabilità. Un ringraziamento speciale lo devo al Presidente del Consiglio d’Istituto, avvocato Ciro Paladino, persona fin dal suo insediamento disponibile alla condivisione di iniziative, di sfide e di battaglie, sempre nel rispetto dei ruoli, con il quale ho avuto in comune una visione di scuola, di valori educativi e didattici finalizzati all’interesse dei “nostri” ragazzi, al “bene comune” e all’alleanza educativa scuola-famiglia. Un ringraziamento particolare al bravissimo cantante, musicista, attore, autore Gianni Aversano che ha arricchito la serata con una grande esibizione canora e macchiettistica. Un saluto e un ringraziamento al Sindaco del Comune di Orta di Atella, Vincenzo Gaudino che, presente per l'intera durata della manifestazione, ha ascoltato i nostri studenti con entusiasmo sapendo cogliere nella loro operatività le capacità e la passione di chi vuole essere fortemente comunità attiva e strumento di cambiamento del sistema sociale in cui è inserito, perché crede in ciò che rappresenta l'istituzione scolastica. Grazie anche al Vicesindaco Vincenzo Tosti, all’assessora alla PI Marilena Belardo, al Presidente del Consiglio comunale, Antonio Carbisiero e a tutti i consiglieri che ci hanno onorato della loro presenza. Ancora un grazie va a chi generosamente ha fatto una donazione per l’acquisto di materiale utile per la scuola; agli esercenti che magnanimamente hanno deliziato con i loro prodotti i nostri ospiti.

In ultimo ma non per ultimi, un doveroso riconoscimento va ai collaboratori scolastici per il durissimo lavoro che hanno svolto in poche ore e che si è protratto fino a tarda ora, al DSGA e agli assistenti amministrativi per tutto il supporto di segreteria senza il quale la serata non sarebbe stata possibile. A tutti va il mio apprezzamento e la mia riconoscenza".

(Visited 202 times, 1 visits today)
Share
Translate »