Orta, operazione “Antemio”, ai domiciliari ex assessore della giunta Villano. Città Visibile:”Il quadro attorno all’amministrazione Villano che si è andato delineando dopo lo scioglimento è più fosco di quello tracciato dalla Prefettura”

ORTA DI ATELLA. Sono riflessioni particolarmente significative quelle che i membri del gruppo "Città Visibile" hanno fatto nelle scorse ore su un ex assessore della giunta Villano colpito, ieri, dalla misura cautelare degli arresti domiciliari.

"Mentre l'ex sindaco Andrea Villano delira su un opposizione rancorosa - hanno fatto sapere i componenti del gruppo politico - che a suo dire avrebbe favorito la venuta della Commissione d’Accesso e il conseguente scioglimento per infiltrazioni camorristiche, un assessore della sua giunta, Luigi Di Lorenzo, è colpito da una misura cautelare ai domiciliari, coinvolto nell’Operazione “Antemio” che vede tra gli altri il coinvolgimento di Luigi Cesaro, senatore di Forza Italia, tristemente noto nelle nostre terre, con i suoi fratelli.

E’ paradossale che il quadro attorno all'Amministrazione Villano che si è andato delineando successivamente allo scioglimento sia addirittura più fosco di quello tracciato dalla Prefettura di Caserta nella relazione che portò a Novembre 2019 al commissariamento dell’Ente".

Quella del gruppo politico capeggiato dall'ex consigliere comunale Enzo Tosti risulta essere l'ennesima presa d'atto di una situazione politico-amministrativa, quella di Orta di Atella, che in molti, probabilmente, non hanno compreso.

Alle domande inevase del passato se ne aggiungono altre a cui sicuramente la magistratura saprà dare risposte, tuttavia resta il dato politico incontrovertibile di una Amministrazione nata male e finita peggio, che Orta di Atella deve avere la forza di mettersi alle spalle catalogandola come un goffo ma consapevole tentativo di riproporre vecchie logiche, logiche che, per fortuna, la natura preventiva del commissariamento ha opportunamente fermato".

(Visited 513 times, 1 visits today)
Share