Sant’Arpino, Boerio: “Riduzione indennità o sacrificio per la comunità? Risposte non esaustive”

SANT'ARPINO. Si è tenuto martedì pomeriggio a Sant'Arpino il consiglio comunale sulla nuova ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato.

Iolanda Boerio, consigliere comunale indipendente, ha esposto alcune criticità, chiedendo delucidazioni.
"Dal confronto del quadro generale riassuntivo 2020/2022 emerge una riduzione delle entrate di cassa 2020 per circa 117.000,00 euro - ha sottolineato la Boerio - rilevata principalmente dalla diminuzione del titolo 1 delle entrate correnti che passano da 6.450.000,00 euro a 6.188.000,00 euro. Quali sono state le variazioni rilevanti?".
“Dall’esame delle spese - precisa la consigliera - si nota che i disavanzi di amministrazione del periodo 2020/2022 restano invariati e dal quadro generale prima e dopo l’ipotesi di rimodulazione emerge una riduzione delle entrate per l’anno 2020, mentre viene riportato un incremento per l’anno 2021/2022.”
"Dall’esame dei titoli si evince inoltre, che il titolo 3 delle entrate extra tributarie ha subito un aumento in tutti i tre anni. Qual è la voce che ha portato a questo aumento, - ha chiesto la Boerio - e perché per l’anno 2021/2022 risulta un incremento di tale voce?". A tali domande però, non ha ricevuto motivazioni esaustive.
La consigliera ha poi rincarato affermando, in merito alla riduzione delle indennità approvate in Giunta Comunale il 24 settembre, "che il 25% ammontano a circa 42.977,52 euro decorrerebbe dal mese di ottobre, ed è palese che la riduzione delle spese per 116.773,59 euro per l’anno 2020 non è frutto del vostro sacrificio, ma si ipotizza che sia a carico di altre voci di bilancio, per il quale vorremmo capire se prima del vostro contributo viene chiesto un ulteriore ed inconsapevole sacrificio alla collettività."
(Visited 421 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *