Sant’Arpino. Contributo di locazione. Pubblicato il bando

loredana di monteSant'Arpino    Avranno  tempo fino al prossimo 29 Ottobre i cittadini santarpinesi per presentare la domanda di partecipazione al bando per usufruire del contributo di locazione per l’anno 2016. Sono il sindaco, Giuseppe Dell’Aversana, e l’assessore alle Politiche Sociali, Loredana Di Monte, ad illustrare le modalità per accedere a questo importante sostegno per quei nuclei familiari che sono titolari di contratti ad uso abitativo, regolarmente registrati, di immobili ubicati sul territorio comunale, e che non sono di edilizia residenziale pubblica.

Le risorse- specificano Dell’Aversana e Di Monte- per la concessione dei contributi sono quelle che assegnerà la Regione Campania e quelle previste a bilancio comunale sono pari a cinquemila euro.  Sarà formata una Fascia A, per accedere alla quale  bisognerà avere un valore Ise, per l’anno 2015 non superiore all’importo corrispondente  a due pensioni minime INPS pari ad € 13.049,14, rispetto al quale l’incidenza del canone, al netto degli oneri accessori, sul valore Ise non deve essere inferiore al 14%. Sarà, inoltre, formata una Fascia B, alla quale potranno accedere coloro che hanno un valore Ise non superiore a 18.000,00 Euro ed un’incidenza del canone non inferiore al 24% sempre rispetto al valore Ise. Saranno formate una graduatoria sia per la Fascia A che per la Fascia B ed a parità di punteggio sarà data priorità a quanti versano in situazione di maggiore disagio, quali ad esempio i nuclei familiari senza fonte di reddito, gli ultrasessantacinquenni, i nuclei monoparentali, quelli in cui sono presenti uno o più componenti disabili e quelli più numerosi. Sul sito del comune- proseguono il primo cittadino e l’assessore alla politiche sociali- sarà possibile consultare l’intero bando e soprattutto prendere visione della documentazione necessaria che sarà necessario produrre insieme alla domanda. L’amministrazione, ovviamente, farà gli idonei controlli sulla veridicità dei dati forniti”.

Al di la di tali aspetti Dell’Aversana e Di Monte sottolineano “l’importanza di uno strumento di sostegno alla fasce sociali meno agiate. Grazie a questo bando ed alle somme messe a disposizione dal Fondo Nazionale, riusciremo a dare un po’ di respiro a quanti hanno maggiore necessità consentendo loro di affrontare con meno fiato sul collo scadenze molto importanti”.

(Visited 145 times, 1 visits today)
Share