Sant’Arpino. I carabinieri del N.O.E. sequestrano l’isola ecologica

Sant'Arpino      I militari del Nucleo Operativo Ecologico dei Carabinieri questa mattina hanno sequestrato il centro di raccolta rifiuti del comune di Sant’Arpino.

Il sequestro dell'isola ecologica, peraltro già chiusa al pubblico da oltre un mese, è scaturito dopo che sono state riscontrate alcune anomalie amministrative. Custode giudiziario dell'impianto è stato nominato il responsabile ufficio ambiente   del Comune di Sant'Arpino. L'amministrazione Dell'Aversana aveva disposto la chiusura del centro di raccolta, in quanto lo stesso andava ripulito ed adeguato, operazione a cui stava provvedendo la ditta Barbato Holding, che gestisce la raccolta rifiuti nel centro atellano. Attualmente erano in corso le operazioni di svuotamento che tuttavia procedevano a rilento a causa della mancata dilla ripetuta mancata disponibilità  delle piattaforme ove conferire i rifiuti.

Ovviamente ora, nessuno potrà accedere alla struttura fino a nuove e diverse disposizioni del giudice . A breve l’amministrazione comunale provvederà a diramare un nuovo calendario per la raccolta degli ingombranti e delle ramaglie.

(Visited 1.138 times, 1 visits today)
Share