Sant’Arpino. Il meet up “storico” “Basta polemiche. Si avvii un’ampia discussione”

Sant'Arpino      Riceviamo e pubblichiamo dal Meet up "storico" di Sant'Arpino.

"In riferimento alle ultime dichiarazione del Meet up di S.Arpino(autodefinitosi Grano duro),sentiamo il dovere di rispondere e fare chiarezza,soprattutto ai cittadini santarpinesi. Non stiamo di certo regalando momenti di alta politica con queste banali diatribe,che spesso cadono nel ridicolo ed hanno di sicuro un profumo acro,antico e cattivo,simile ad una vecchia politica “paesanotta”,vista e rivista a S.Arpino.

Questo continuo scambio di opinioni,spesso anche “colorato” non interessa a noi,principalmente e nemmeno ai cittadini. Non vogliamo assolutamente creare un “nuovo” duello storico fra “Guelfi e Ghibellini”ne tantomeno rivisitare gli intrighi dei Borgia. Soprattutto quando leggiamo “frecciatine velate”(ma non troppo) a qualche attivista,che si prodiga a stilare i nostri documenti,condivisi da tutti i membri del meetup. Il “paesello” di questi inutili teatri ne è saturo. Non servono i neo leoni da tastiera a rinfrescare tale arte,ne tantomeno seguire le orme della favola di Collodi(Il gatto e la volpe).. Per tale motivi non vogliamo cadere nell’assurdo e risponderemo solo ed esclusivamente ad argomenti politici e alle vostre inesauribili curiosità politiche (?)nel rispetto di tanti attivisti,che da anni seguono le attività politiche del Meetup “quello storico” Riteniamo giusto,quindi,non continuare questa disputa e per tali motivi,questo sarà il nostro ultimo comunicato stampa. Non ci sbracceremo dunque nel rispondere alle solite frecciatine velate(ma non troppo) ,anzi,teniamo presente a voi,che il vostro bersaglio è fatto di persone impegnate da anni nel Movimento.Non trattasi dunque, di “vecchi marpioni” che hanno solcato le scale del comune ed hanno una storia politica da romanzare. La storia di ognuno di noi infatti,la conosciamo tutti e possiamo solo vantarci di averla percorsa. Come già scritto nel nostro precedente comunicato,non siamo abbligati a dare spiegazioni in merito al nostro operato politico,semplicemente perché il tutto si è svolto in maniera trasparente. Di sicuro abbiamo fatto tanti errori,spesso dovuti all’inesperienza e alle mancate (e sbagliate) valutazioni,dovute anche ad avvenimenti politici.che si sono succeduti. Putroppo non si nasce politici e nemmeno si ha la presunzione di insegnarla.Non abbiamo mai appreso lezioni da “neo Kantiani” della politica,ma possiamo sempre adeguarci. Fare emergere una nostra espressione politica nell’ ultima tornata elettorale comunale era il nostro principale obiettivo,ma putroppo non siamo riusciti a centrarlo...Questo di sicuro ci ha segnati ed amareggiati e ci ha costretti ad un lungo periodo di riflessione,ma è servito anche da sprono per il nostro prosieguo politico futuro.Dagli errori si impara,dalla presunzione dell”io sono” no!.. Quello che ci ha contraddistinto in questi anni è stata anche e soprattutto l’umiltà e la condivisione unitaria della politica che progettavamo.non abbiamo avuto capi e nemmeno leader massimi ,non ci interessava averli prima e nemmeno sentiamo l’ esigenza di averli adesso. Non abbiamo svampito il nostro sogno,quello di cambiare radicalmente la politica locale a S.Arpino.Questo è l’obiettivo principale che ci siamo preposti e lavoreremo per tali motivi,nel presente e nel futuro. Abbiamo criticato il vostro metodo,meno il merito,quello in alcuni casi lo abbiamo apprezzato e condiviso. Un metodo antico e palesemente seguito dai cittadini,ormai stanchi di leggere i soliti copioni,se pur con argomentazioni valide …Quando manca soprattutto poi un alternativa al sistema,il tutto viene reso vano e in certi casi anche è anche dannoso per il movimento stesso. Chiedere le dimissioni del sindaco,senza pianificare e soprattutto senza prevedere il futuro è semplicemente un azzardo.Non ha alcun senso,se in primis non si creano le condizioni per una seria alternativa..Altrimenti il tutto si trasforma nella solita sostituzione di poltrona,come è avvenuto negli ultimi decenni a S.Arpino. Sono anni che il paese è attraversato da un decadentismo politico-sociale,con risvolti spesso drammatici..Conti pubblici allo sbando e addirittura inchieste e condanne giudiziarie. Nonostante questo drammatico teatro politico “quotidiano”,non esiste un alternativa..ed i cittadini sono quasi “assuefatti dal sistema” feudale,clientelare e familiare. L’informazione è essenziale,ma è il seguito che non esiste e va assolutamente creato. Quel seguito che noi stiamo cercando di inventare,fra mille difficoltà.Va ripristinato urgentemente un contatto stretto con i cittadini,vittime e complici allo stesso modo..Purtroppo! L’alternativa va costruita passo dopo passo,mattone su mattone..giorno per giorno…e non solo dietro una tastiera. . Apprezziamo inoltre il vostro appello e la vostra apertura “Unitevi a noi” ..ma questo deve avvenire e ci auguriamo concretizzare,dopo un ampia discussione. Occorre soprattutto che i percorsi politici di entrambi i gruppi Meetuup sia condivisi (ampiamente) altrimenti a nulla serve confrontarci e discutere. Non vogliamo assolutamente creare “scatole vuote” in politica.Contenitori sterili che hanno occupato le poltrone anche nelle ultime tornate elettorali Sarà sicuramente difficile,arduo,a tratti impossibile il cammino- ma è l’unica via per un cambiamento radicale della politica nostrana. La nostra porta è stata sempre spalancata a voi,come ad altri…ma la politica è un arte difficile,soprattutto nelle piccole realtà locali e non va improvvisata.In tutto questo,non occorrono geni,discendenti di Hegel o di Kant,ma semplici cittadini che siamo sgombri soprattutto di protagonismo. Crediamo che il nostro metodo di divulgare l’informazione con il contatto diretto con i cittadini e più in generale il nostro progetto politico futuro,sia l’unica via possibile ed efficace nel tempo… Occorre inoltre riorganizzare soprattutto discussioni nelle piazze,nei locali pubblici e in luoghi dove tocchi con mano le problematiche dei cittadini.. Altre ricette,simili a quelle del passato,non servono a nulla..".

(Visited 139 times, 1 visits today)
Share