Sant’Arpino. Il sindaco Dell’Aversana “La Sogert ha un incarico limitato al recupero coattivo di alcuni tributi non incassati da anni”.

Sant'Arpino     Riceviamo e pubblichiamo dal sindaco Giuseppe Dell'Aversana. " La Sogert ha avuto un compito limitato per recuperare coattivamente  alcuni tributi non incassati.  Il compito della Sogert è svolto a tutela delle casse comunali  la mia giunta comunale diede agli uffici l'obiettivo  di  attivare  le procedure per il recupero coattivo di vecchi tributi. Solo  gli ignoranti e quelli  in mala fede non possono o non vogliono capire che la corte dei conti, l'OSL, la crisi  delle casse comunali  imponevano questo obiettivo.

I responsabili dei servizi finanziari, in piena autonomia, con modalità previste dalla legge  hanno poi selezionato il soggetto deputato al  compito della riscossione coattiva. La Sogert è stata scelta dagli uffici per raggiungere un compito che NON POTEVA  essere svolto dagli impiegati comunali. Con la mia giunta abbiamo tutelato gli interessi delle casse comunali e dei  cittadini in regola con i pagamenti. La Sogert  sta svolgendo un ottimo lavoro - dichiara Dell'Aversana-  deve recuperare i mancati incassi  dell'IMU del 2012 e del 2013, le mancate entrate  della  Tari del 2013, del 2104 e 2015,ed  i mancati incassi del ruolo idrico del 2012 e del 2013.  Tributi  NON PAGATI sette/otto anni or sono, nonostante l'ufficio tributi avesse inviato diversi solleciti. La Sogert ha un compito limitato alla riscossione coattiva di questi vecchi  tributi ed  ha recuperato finora  la bellezza di 700 mila euro.  Restano oltre due milioni di euro ancora da incassare. Ben 215 mila euro sono gli sgravi fatti,( causa errori della banca dati del comune) oltre 8000 sono gli avvisi inviati e migliaia le rateizzazioni accordate. Un colossale lavoro di  bonifica e messa in ordine del bilancio comunale che l'ufficio tributi non poteva fare e che l'OSL e la Corte dei conti hanno imposto a tutela  delle casse comunali. Avevamo l'obbligo di  riportare nelle casse comunali dopo otto  anni, le somme che mancavano al bilancio, come impone la  Corte dei conti . Queste mancate entrate,  insieme alle spesse folli di quegli anni, sono la causa del dissesto finanziario Il resto sono solo chiacchiere  da ignoranti o da persone in mala fede. E'stato tutelato  l'interesse pubblico. Con orgoglio ne vado fiero. Io non rinnego"

(Visited 359 times, 1 visits today)
Share
Translate »