Sant’Arpino. Iolanda Boerio a Dell’Aversana e Di Monte “Basta proclami, i cittadini chiedono aiuti concreti”

Sant'Arpino    Dopo gli ultimi comunicati a firma del primo cittadino santarpinese, Giuseppe Dell’Aversana e dall’assessore alle Politiche Sociali, Loredana Di Monte, la consigliera forzista Iolanda Boerio, ha dichiarato: "Il sindaco Giuseppe Dell’Aversana e l’assessore alle Politiche Sociali, Loredana Di Monte, continuano a dimostrare di amare più i proclami e gli interessi personali, che la vita e il sostentamento dei santarpinesi, provati da una situazione emergenziale senza precedenti."
La consigliera di opposizione, facendosi portavoce del malcontento dei cittadini, ha precisato: “In questo drammatico periodo storico, in cui stiamo perdendo migliaia di connazionali a causa di un mostro invisibile, gli amministratori del nostro comune - differentemente da quanto sta accadendo altrove - invece di aiutare le fasce più deboli con misure sociali ed economiche studiate ad hoc, hanno posto in primo piano la questione Puc, come se la pianificazione urbanistica venisse prima della vita stessa della comunità. Una scelta doppiamente assurda se si pensa che per questo tipo di pianificazione occorrerebbe la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini, attualmente ristretti ed impossibilitati a prendere parte ad un processo che dovrebbe essere, come previsto per legge, fortemente partecipato. Ma pare che Dell'Aversana non sia nuovo a mancanze, sia operative che fisiche, ricordo infatti la sua assenza in una procedura altamente delicata, come quella delle delibere pubblicate sul sito istituzionale, in merito al contributo - bonus spesa Emergenza Covid - 19, e a niente sono servite le richieste di delucidazioni inviate a mezzo pec, per rendere il tutto più chiaro e più trasparente possibile. L'unica cosa che hanno avuto il tempo di concretizzare è l'invio delle bollette dall'acquedotti SCPA, utile a gravare ancora di più sulle famiglie in evidente difficoltà economiche."
Vorrei ricordare a dell'Aversana e alla Di Monte - conclude la Boerio - che non servono proclami, non servono foto o annunciazioni, ma azioni utili alla comunità, una comunità che ha dimostrato di essere forte, nonostante il disinteresse dell'amministrazione comunale, e capace di grandi gesti di solidarietà. A riguardo vorrei ringraziare quanti hanno, nel silenzio del loro cuore, contribuito a donare. Sono fiera dei miei concittadini.”
(Visited 522 times, 1 visits today)
Share