Villa Literno. Accusata di essersi allacciata abusivamente alla rete elettrica. Assolta donna di 39 anni

Villa Literno      Accusata di aver predisposto un allaccio abusivo alla rete Enel per cinque anni, è stata assolta con formula piena per non aver commesso il fatto la sig.ra V.G. di 39 anni di Villa Literno. Alla donna, difesa dall’avvocato Giovanni Midiocestomarco del Foro di Napoli Nord, era stato contestato nella qualità di intestataria del contatore Enel di aver manomesso, in concorso con l’utilizzatore della fornitura energetica e occupante dell’immobile, i sigilli alla calotta del predetto contatore installato all’interno del vano scala di dell’abitazione. Il giudice della I sezione Penale del Tribunale di Napoli Nord, dottor Agostino Nigro, ha accolto la tesi difensiva dell’avv. Midiocestomarco assolvendo la donna per non aver commesso il fatto, per il quale è stato, invece, dichiarato colpevole M.A. condannato ad un anno ed otto mesi di reclusione e ad una multa di 200,00 Euro.

(Visited 99 times, 1 visits today)
Share