AdO cambia pelle. Nasce l’associazione Socialisti & Democratici per Orta di Atella.

Orta di Atella.     Riceviamo e pubblichiamo da "Ado- Attivisti Democratici Ortesi".

"Ad un anno dalla nascita e dopo numerose iniziative per il ripristino della legalità sul territorio, l’Associazione “AdO – Attivisti democratici Ortesi” avvia la fase programmatica, per un rilancio dell’attività politica ad Orta di Atella.

Un progetto caratterizzato politicamente ed in grado di realizzare quella “filiera” istituzionale, capace di garantire una sinergia costante con tutti i livelli sovraccomunali, tale da poter affrontare, con serietà e concretezza, le numerose e complesse questioni irrisolte della comunità.

Andiamo, dunque, avanti con il massimo impegno, per offrire alla Città un progetto politico e amministrativo con capisaldi chiari ed una visione inequivocabilmente alternativa a quella realizzata nell’ultimo ventennio in merito all’Ambiente ed al Territorio, alle Politiche Economiche e Finanziarie ma anche a quelle Sociali, Culturali e Sportive, confluendo nell’associazione politica e culturale “Socialisti & Democratici”, associazione di rilevanza regionale.

Una scelta obbligata, dettata dalla necessità di affermare un’identità politica, che si rende indispensabile per il superamento delle emergenze in cui vive, ormai soffocato da anni, il nostro territorio, partendo, ovviamente, da un confronto serio con le altre forze politiche e richiedendo il contributo determinante di tutti i cittadini e di tutte le associazioni presenti sul nostro territorio.

Una evoluzione, quindi, dell’associazione che, sicuramente, contribuirà a creare una maggiore coesione e omogeneità tra tutti gli iscritti e che avrà, come naturale conseguenza, una maggiore incisività nella realizzazione del progetto di rinascita del nostro Paese.

La chiarificazione di una connotazione politica, ampia ma ben definita, ha dato la possibilità di coinvolgere nuove energie che sicuramente porteranno un contributo di qualità ed esperienza. Oltre agli “attivisti” storici Michele Del Prete, Vincenzo Gaudino, Maurizio Ianieri, Luca Mozzillo, Antonio Peluso, Antonio Perfetto, Gianfranco Piccirillo, Salvatore Pisano, Enzo Russo, Pina Sardelli, Carmine Vozza, Mario Vozza, hanno già dato, infatti, la loro convinta adesione Annalisa Cinquegrana, Francesco Cirillo, Francesco Del Piano, Pasquale Del Prete, Michele De Micco, Franco Mozzillo, Rocco Russo, Cinzia Sorvillo.

Tanti altri aderiranno. Ovviamente, non potrà esserci posto, come non ci è mai stato, per chi, con poca intelligenza e scarsa lungimiranza, non perde l’occasione per alimentare un improbabile, oltre che improponibile, progetto personale, con operazioni maldestre ed inopportune.

Diventa sempre più indispensabile, invece, una discontinuità con il passato e una stretta connessione tra politica e “società civile” che, insieme, devono assicurare soluzioni competenti ai problemi del territorio.

Abbiamo tutti l’obbligo di sottrarre la nostra comunità a situazioni di incertezze, al totale immobilismo sul piano operativo, al devastante degrado sul piano sociale e culturale e all’infame destino di essere sempre al centro di vicende certamente non edificanti.

Non si può far finta che nulla sia accaduto e propagandare l’illusione che sul nostro territorio si respira aria di normalità e di democrazia.

È una mistificazione irresponsabile della realtà, che allontanerebbe, ancora di più, un futuro dignitoso per i nostri figli.

È il tempo di agire!".

(Visited 239 times, 1 visits today)
Share