Eucarestia distribuita sulla mano, niente scambio della pace e stop al catechismo. Le misure precauzionali della Diocesi di Aversa per il Coronavirus

Aversa      La Diocesi di Aversa comunica le norme igienico- sanitarie a cui dovranno attenersi tutte le chiese a causa del diffondersi del Coronavirus.

"La Comunione eucaristica- si legge in un comunicato stampa diffuso dalla sede retta da monsignor Angelo Spinillo - sia distribuita sulla mano (secondo norme liturgiche vigenti) per evitare che la saliva, come potrebbe accadere nel caso della particola ricevuta in bocca, diventi strumento di diffusione dell’infezione; si ometta lo scambio di pace (gesto che, si ricorda, è facoltativo) per evitare la diffusione del virus tramite il sudore;

si svuotino le acquasantiere; si puliscano le superfici che i fedeli toccano con le mani (panche, maniglie delle porte…) con disinfettanti a base di cloro o alcool. Inoltre si ricordi che il lavaggio e la disinfezione delle mani sono la chiave per prevenire l’infezione: occorre lavare le mani spesso e accuratamente con acqua e sapone per almeno 60 secondi o utilizzando un disinfettante per mani a base di alcool. Questo lo si faccia senza creare allarmismi tra la gente e cercando di metterla a proprio agio nelle celebrazioni. PER QUANTO RIGUARDA IL CATECHISMO NON SI ESIGE LA PRESENZA, RISPETTANDO COSÌ LA VOLONTÀ DEI FEDELI. Qualora verranno date altre indicazioni dagli organi competenti ci adegueremo e informeremo prontamente tramite i nostri canali di comunicazione (sito diocesano, comunicati, social networks)".

(Visited 712 times, 1 visits today)
Share