Nasce l’associazione politico culturale “Progetto per Sant’Arpino”.

Sant'Arpino   Nasce l'associazione politico culturale “Progetto per Sant'Arpino".

"La nostra- si legge nella nota stampa ufficiale inviataci- è una struttura territoriale intenzionata ad impegnarsi nella realtà locale. Il sodalizio si propone di aprire cantieri di comunicazione con la cittadinanza, di dare ascolto e voce ai santarpinesi e al territorio, di promuovere la partecipazione e contribuire a portare idee innovative per le politiche del nostro territorio, intendendo il termine “politica” nella sua accezione più nobile: ossia la scienza del governo e dell’amministrazione della cosa pubblica, ponendosi in una posizione di stimolo, propositiva e al contempo di analisi e valutazione critica nei confronti di chi governa le istituzioni a qualsiasi livello, a partire da quello locale. “Progetto per Sant'Arpino" sarà sensibile alle problematiche locali, se ne farà portavoce e sarà interprete attento, ponendosi sin d’ora in un atteggiamento costruttivo e di confronto, con tutte le forze politiche santarpinesi senza alcuna preclusione e pregiudizio. A tal proposito si pone disponibile alla costituzione di un tavolo programmatico di discussione e consultazione con le altre realtà locali siano esse civiche o partitiche, in vista degli imminenti appuntamenti elettorali amministrativi".

Fanno parte del sodalizio tra gli altri: Immacolata Quattromani, Nicola Chianese, Alessandro Sala, Gianluca Fioratti, Aldo Zullo, Andrea Guida e Angelo Maria Lettera.

"Come detto, coerentemente con le finalità del progetto che sta alla base della costituzione dell’Associazione,- si legge ancora nel comunicato stampa- Progetto per Sant'Arpino ritiene che la promozione politica e culturale debba impegnare a vario titolo anche le diverse realtà locali e a tal fine intende favorire incontri, dibattiti, convegni, manifestazioni e iniziative che suscitino l’interesse e l’attenzione della cittadinanza su temi e problematiche di ogni tipo, locali e non solo. Infine intende valorizzare il ruolo dei giovani, del lavoro, dell'artigianato, del commercio, dell’industria, di tutte quelle persone che, con le loro preziose attività ed il loro impegno dipendente o autonomo, sono impegnate a difendere quotidianamente il significato della nostra territorialità".

(Visited 554 times, 1 visits today)
Share