Orta di Atella. Città Visibile “Sui problemi urbanistici stiamo a zero”

Orta di Atella          All'indomani dell'incontro sul nuovo PUC interviene "Città Visibile".

"Abbiamo partecipato all’incontro del 1 Febbraio su PUC e sviluppo Urbanistico organizzato dall'Amministrazione Comunale con l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, prima di addentrarci nella valutazione politica dell’incontro vogliamo subito chiarire alcuni aspetti:

- Al netto della propaganda, dei proclami e delle notizie fatte trapelare dall’Amministrazione Villano in cui si sbandierava da mesi la conquista della “convenzione” con l’Università per la programmazione Urbanistica del Territorio abbiamo preso atto che il lavoro dei Professori è iniziato il 1 Febbraio 2019. Sette mesi dopo la vittoria elettorale di Giugno, e quattro mesi dopo che questo lavoro con l’Università venisse annunciato con toni trionfalistici.

- Ci aspettavamo un Tavolo Tecnico e quindi la possibilità di poterci confrontare con degli esperti nel settore che avessero almeno svolto un’attività di ricognizione sul territorio ma sempre durante l'incontro abbiamo preso atto che il Comitato Scientifico non ha ancora neanche “preso le carte in mano”. - Rispetto al Consiglio Comunale di Settembre 2018 in cui l’Assessore all’Urbanistica affermava “che si era aperti a qualsiasi soluzione” e che aveva scritto alla Provincia per capire se il PUC era vigente o meno in pratica non è cambiato niente. Però sembra che l’Assessore Macchia abbia inviato una PEC il 24 Settembre alla provincia per sollecitare e da allora attende speranzoso una risposta. Aspetta… Noi restiamo dell’idea, ribadita anche durante il Convegno, che debba essere rifatta totalmente la programmazione del territorio, che questo PUC va revocato e bisogna mettere mano ad un Piano di servizi che risponda alle reali esigenze dei cittadini: Questo PUC non risolve il problema abitativo dei tanti truffati e lascia spazio a nuova speculazione. L’Amministrazione Villano galleggia e non ha il coraggio di prendere decisioni radicali, tentenna di fronte agli interessi scomposti della propria maggioranza. Inoltre una nota a margine per il Prof. Ing. Salvatore Losco, docente facente parte con l'Arch. Mario Buono e la Prof.ssa Bianca Petrella della Task Force Universitaria sull'urbanistica, che ha affermato: “La Magistratura è un Cancro”. Non ci rassicura che un tecnico operi nella nostra città ispirato da questa convinzione. La magistratura non ha mai rappresentato un cancro per Orta di Atella, la Camorra, la Malapolitica e Tecnici compiacenti invece si".
(Visited 160 times, 1 visits today)
Share