Sant’Arpino, chiusa transazione vantaggiosa per l’ente con risparmi per le casse comunali.

palazzo-ducaleSant'Arpino    Nell'azione complessa di definizione dell'ammontare dei debiti del comune è stata  risolta anche l'annosa questione del contenzioso con le ditte  CO.S.P.ART Coop a.r.l. ed Oceania Soc. Coop. nata nel lontano 2011 per contestazione di spese e lavori eseguiti per la  Circumvallazione Esterna. Con apposita delibera di giunta è stato approvato un atto transattivo che consente al comune di chiudere il contenzioso riducendo  l'ammontare del debito. Le aziende chiedevano con  atto di citazione  al comune un ristoro di 140.000 euro per i danni subiti. Il comune  a sua volta aveva incaricato un  legale difensore nel giudizio intrapreso davanti al foro di santa Maria Capua Vetere. Dopo tempo l'avvocato Bianco Raffaele in nome e per conto delle società da lui assistite, proponeva di definire la controversia con una definizione bonaria  proponendo la somma di 130.000 euro. Il  difensore del Comune di Sant’Arpino, asseriva che la somma equa  per poter definire la controversia in modo stragiudiziale, poteva essere quella di Euro 93.000,00. " Dopo lunghe trattative- dichiara Speranza Belardo, consigliera delegata dal sindaco al contenzioso- siamo arrivati ad una riduzione ulteriore, viste le difficili condizioni delle casse comunali.  Pagheremo solo una somma totale di 50.000 euro  da  saldare  in due anni consecutivi, con notevole risparmio per l'ente. Se  non chiuso in tempo questo contenzioso come suggerito anche dal nostro legale sarebbe stato un altro debito. E' stato meglio transigere per evitare danni ulteriori alle casse comunali." Il comune con l'accordo transattivo si impegna a pagare in tutto 50.000 euro rispetto alle 130.000 richieste dalla controparte. Di tale somma 25.000 euro saranno pagate nel corso dell'anno 2017 ed altre 25.000 saranno pagate nell'anno 2018 dopo l'approvazione del relativo bilancio. L'accordo sottoscritto fra le parti è stato anche  favorevolmente accolto dal revisore dei conti e dal difensore dell’Ente. " Sono soddisfatto del lavoro fatto insieme alla consigliera Speranza Belardo e dell'accordo raggiunto - dichiara il primo cittadino Giuseppe Dell'Aversana-  in quanto le ditte hanno anche  rinunciato  al giudizio pendente e ad ogni altra azione risarcitoria, mettendo il comune al riparo da  futuri contenziosi. Ogni giorno siamo impegnati in  un lavoro costante di controllo  delle entrate  e delle spese  per far quadrare il bilancio comunale " Resta il dato matematico che il bilancio da votare quest'anno in consiglio comunale sarà davvero difficile per gli  amministratori comunali in quanto cospicue sono le uscite da sostenere per ripianare i tantissimi debiti ereditati.  A fronte di tali debiti da onorare l'amministrazione ha iniziato una forte azione anti evasione per aumentare le entrate nelle casse comunali.

 

 
(Visited 282 times, 1 visits today)
Share