Sant’Arpino. Dall’amministrazione comunale bonus per i nuovi nati nel 2020 e buoni da spendere nei negozi locali per le famiglie con almeno due minori.

Sant'Arpino     L'amministrazione comunale di Sant'Arpino con le risorse economiche ricevute dal governo nazionale  ha elaborato  un piano di aiuto alle famiglie  ed al commercio locale. Dopo l'elargizione di buoni spesa per generi alimentari a famiglie e commercianti colpiti dalle restrizioni per il contrasto alla pandemia, dopo la distribuzione dei buoni fitti covid e dei buoni libri, ha deciso di elargire un bonus a tutti  i nuovi nati nel 2020.

"La pandemia  ha portato lutti è stata contrastata  dalla vita con i neonati di questo terribile anno - ha dichiarato il sindaco Giuseppe Dell'Aversana -  in modo simbolico, ed al tempo stesso anche pratico daremo un riconoscimento alla vita che arriva a portare speranza". Il  bonus definito “NUOVE VITE 2020"  sarà consegnato ai nuclei familiari residenti nel territorio comunale che hanno avuto la nascita  di un bambino nel 2020.  "I Buoni saranno erogati a partire da Gennaio 2021 - dichiara l'Assessore alle Politiche Sociali Loredana Di Monte - per un importo di euro 60 per ogni bimbo  nato nel 2020 da spendere nelle farmacie, parafarmacie e farmasanitarie del  territorio comunale, in  prodotti  per il benessere, l’igiene e la salute del neonato". Per aiutare i commercianti in difficoltà, l'amministrazione comunale, ha deciso di elargire dei buoni spesa definiti  “CompriAMO in Comune” ai nuclei familiari con più di un minore in famiglia. L'iniziativa è finalizzata  a  favorire le attività commerciali di vendita al dettaglio (diverse da quelle di generi alimentari, prodotti per l’igiene, farmacie e parafarmacie) maggiormente colpite sul piano economico per effetto dei vari  DPCM. "Negli ultimi 4 anni in questi periodi - sottolinea la Presidente del Consiglio Comunale Ivana Tinto - abbiamo  portato  avanti iniziative che  favorissero il commercio locale, come la “Christmas Street” del 7 Dicembre. Adesso per aiutare  le attività commerciali penalizzate dalle restrizioni per il contrasto al covid, metteremo in circolo dei buoni di importo pari ad euro 50 per ogni minore che potranno essere spesi negli esercizi commerciali  presenti sul territorio comunale ed aderenti all’iniziativa." Per aver diritto al buono è necessario  avere nel proprio nucleo familiare almeno due minori (includendo anche coloro che abbiano compiuto la maggiore età nel corso dell’anno 2020) ed un reddito ISEE  inferiore o uguale ad euro 8.000.  Non potranno beneficiare di questo buono le famiglie che hanno già ricevuto i  Buoni spesa covid di dicembre. La somma complessiva che sarà messa in circolo attraverso i buoni per essere spesa sul territorio comunale è di circa 29.000 euro. A breve saranno messe in atto altre iniziative socio economiche anche per ristoranti, pub e pizzerie locali

(Visited 458 times, 1 visits today)
Share