Sant’Arpino Furto al Liceo. Appello di Dell’Aversana al presidente della provincia Magliocca: “Intervenire presto per il Siani”

Sant'Arpino     Dopo il furto di ieri notte al Liceo Scientifico " G. Siani" di via Mormile, il sindaco di Sant'Arpino Giuseppe Dell'Aversana ha  inviato  un accorato appello al presidente della provincia di Caserta Giorgio Magliocca, in quanto le province  hanno un ruolo primario, in relazione al compito loro attribuito dalla legge di provvedere alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle sedi di istituti e scuole medie superiori.

"Egregio Presidente, ancora una volta dei ladri  sono entrati nell'edifico che ospita la succursale del liceo scientifico "G.Siani" ed hanno divelto porte ed inferriate per rubare computer ed  attrezzature didattiche creando   danni al patrimonio scolastico. Un colpo al cuore per tutta la comunità, un ennesimo sfregio al patrimonio culturale del comprensorio atellano, un'ennesima ferita inferta alla scuola che già soffre per questa  pandemia da covid19." Questo l'incipit dell'appello che Dell'Aversana rivolge al presidente della Provincia facendo presente lo sforzo che l'amministrazione comunale di Sant'Arpino ha compiuto nel corso di questi ultimi anni sia per  interventi di adeguamento sia per i tanti atti  amministrativi fatti congiuntamente con  la provincia, per dotare l 'edifico di  pareri di organi superiori che mancavano. " La situazione complessiva dell'edificio  in cui è ospitato il  Liceo Scientifico è  preoccupante - dichiarano gli assessori Giovanni D'Errico e Loredana Di Monte, sempre in prima linea a seguire le politiche scolastiche-  occorrono grandi investimenti nell'interesse della sicurezza della  scolaresca  che lo frequenta e per quanti sforzi facciamo non potremmo mai dare risposte  definitive poiché il comune  a causa del dissesto  non ha fondi sufficienti  " In realtà la struttura che ospita oggi il liceo " G.Siani" era stata progettata come casa comunale e poi riadattata , ora necessita  di portentosi interventi di messa in sicurezza. Una struttura realizzata negli anni ottanta per  usi diversi da quelli attuali, dopo quaranta anni, necessita di forti adeguamenti funzionali  che comportano spese cospicue." Una vera scuola necessita anche di una palestra,, di capienti laboratori scientifici ed informatici, di aule ampie- scrive il sindaco nel suo appello-  noi vogliamo che il Liceo  continui a restare nel nostro comune, quale presidio di legalità e di crescita culturale ma abbiamo bisogno dell'intervento della provincia che ha un ruolo determinante nell'edilizia scolastica per  istituti superiori. Noi continueremo ad impegnarci per dare risposte  ad  alunni e docenti che frequentano l'istituto ma abbiamo bisogno di una concreta vicinanza della provincia di Caserta, abbiamo la necessità di ricevere dalla provincia da lei egregiamente amministrata un segnale forte  di presenza istituzionale, abbiamo la necessità di ascoltare la sua voce per avere certezza che questa scuola sia presa in seria considerazione per una programmazione di cospicui interventi economici per adeguamenti strutturali profondi tali da farla diventare  un polo scolastico di eccellenza di tutto l'agro aversano"  Si chiude in questo  modo il  profondo e disperato appello, rivolto dal sindaco  Dell'Aversana che, addolorato per il furto subito, mostra anche la sua sensibilità di docente oltre che di amministratore per le sorti dell'edificio scolastico di via Mormile. Vedremo da Caserta e dal presidente Magliocca, se arriveranno risposte adeguate.

   
(Visited 151 times, 1 visits today)
Share