Sant’Arpino. Giuseppe Dell’Aversana “Sarà realizzata una strada pedonale che metterà in comunicazione via Compagnone con l’ex Municipio di Atella di Napoli”.

Sant'Arpino     Nel dicembre del 2020 la giunta  comunale presieduta dal sindaco Giuseppe Dell'Aversana, partecipò in partenariato con Legambiente Onlus  al Bando Nazionale “ Idee innovative per il contrasto alla povertà educativa minorile" aderendo  alla proposta progettuale “Lavori in Corso– adottiamo la città", progetto per contrastare la povertà educativa dei minori che ha  finanziato, in tutta Italia,  apertura di cantieri di rigenerazione ambientale, sociale e culturale con il coinvolgimento  della scuola senza costi a carico del comune in quanto promossa e finanziata da “Con i bambini" Impresa sociale, interamente partecipata da Fondazione CON IL SUD un ente  nato per promuovere lo sviluppo  del Mezzogiorno.

Lo stesso, che ha concesso il finanziamento per il recupero dell'ex Municipio Atella di Napoli. "La proposta progettuale è stata presentata in partenariato con l’Istituto Comprensivo “Rocco-Cinquegrana diretto dalla dirigente scolastica Debora Belardo che ha  accolto con entusiasmo l'idea di coinvolgimento degli alunni seguendo fin dall'inizio l'iter amministrativo -ha dichiarato il sindaco Giuseppe Dell'Aversana - ora nell’ambito del progetto "lavori in corso" è previsto un intervento di riqualificazione urbana per rendere percorribile il tratto di strada che collega il centro storico di Sant’Arpino con  l’ex Municipio di Atella di Napoli tuttora in corso di ristrutturazione  per diventare sede museale e spazio per attività culturali, sociali e ludiche. Questo pezzo di strada oggi è impraticabile e la mia amministrazione  d'intesa con l'Istituto Comprensivo e Legambiente ha programmato di    intervenire con la pulizia dell’area, affinché si realizzi un  percorso  pedonale che collega  via Compagnone, all’ex Municipio di Atella." Il comune ha chiesto all'amministratore giudiziario il nulla osta per accesso all'area di cantiere ed all'esecuzione dell'intervento poiché il pezzo di strada ricade all'interno del perimetro del cantiere inserito nei beni confiscati alla  criminalità organizzata e sottoposto al controllo di tale autorità. "La mia amministrazione, fino all'ultimo giorno continua a concretizzare iniziative di utilità sociale a costo zero per le casse comunali- dichiara Dell'Aversana- chi verrà dopo di me potrà  attuare, d'intesa con la scuola e Legambiente,   il lavoro di pulizia della strada. I fondi ci sono. " Gli spazi recuperati ed adottati grazie alla collaborazione tra l’Istituto comprensivo “Rocco Cav. Cinquegrana”, il Comune e Legambiente diverranno per i ragazzi luoghi di aggregazione e rigenerazione, in cui poter ricucire con coinvolgimento dell’intera comunità educante le reti sociali e contrastare i fenomeni di isolamento e devianza. Si potrà realizzare una rigenerazione ambientale, sociale e culturale con il coinvolgimento  della scuola senza costi a carico del comune rivitalizzando il centro storico attraverso la storia e la cultura del territorio.

(Visited 697 times, 1 visits today)
Share