Sant’Arpino. Il Comune rimette all’asta le case di Napoli. Dell’Aversana “Continua il risanamento del bilancio attraverso lotta all’evasione, tagli di spesa e vendita dei beni”

Sant'Arpino   Dopo i forti tagli alle spese comunali, dopo l'assegnazione  definitiva degli immobili di housing sociale, dopo l'attività  di recupero degli oneri di costruzione evasi  e dopo l'azione della  SOGERT di recupero  con pignoramenti di  Tari e l'Imu non pagata, continua  l'attività dell' amministrazione comunale per portare ossigeno alle casse comunali che si trovano in dissesto con un deficit di oltre 15 milioni di euro. E' finalmente  andata a buon fine anche la vendita del vecchio scuolabus in disuso. Il 29 gennaio è pervenuta offerta d’acquisto dell’automezzo, un IVECO TURBO DAILY  anno di immatricolazione 1999 con allestimento  scuolabus  ed ieri è stata definitivamente approvata l'offerta ad un buon prezzo considerata la vetustà.

 "Decisivo il lavoro svolto dall'economo -dichiara il sindaco Dell'Aversana Giuseppe- che ha così impedito la definitiva perdita dello scuolabus con depauperamento del patrimonio comunale." Altro passo in avanti in  quest'azione  complessiva di risanamento delle casse comunali è stato fatto per  la vendita degli appartamenti che il comune di Sant'Arpino possiede sulla Riviera di Chiaia  a Napoli.  A seguito della delibera di consiglio comunale con la quale venne  approvato il programma di  alienazione beni immobili del patrimonio comunale fu  indetto un pubblico incanto, ad agosto, con pubblicazione sul sito dell’Ente e sul BURC. A quell'avviso d'asta però  non pervennero offerte e per tale motivo è stato ritenuto opportuno far redigere un più dettagliato rilievo delle unità immobiliari e nuova e più veritiera perizia di stima degli immobili,  da cui è risultato  che  il valore di cessione  è  circa 150 mila euro. In base al vigente Regolamento  per la vendita dei beni immobili comunali i contraenti saranno  individuati dall' ufficio tecnico  mediante asta pubblica con il sistema del massimo rialzo sul prezzo di stima dei beni da esprimere con offerte segrete, in busta chiusa e sigillata. " Il  bando di pubblico incanto predisposto dall'ufficio verrà affisso  all’Albo Pretorio Comunale per trenta giorni naturali consecutivi -- dichiara il sindaco Giuseppe  Dell' Aversana - e  per maggior trasparenza anche sul  B.U.R.C., nonché sul sito internet del Comune."  La presentazione delle offerte segrete  espresse  in aumento sulla base del valore di stima del bene dovranno pervenire  secondo le modalità stabilite nel bando di gara ai sensi del vigente Regolamento per la vendita dei beni immobili comunali. Questa volta l'asta dovrebbe NON  andare deserta e portare altro ossigeno alle casse comunali.  Intanto i vigili urbani stanno provvedendo ad un censimento dei mega tabelloni pubblicitari per verificarne la regolarità tecnica e contributiva mentre continuano  le procedure  per l'acquisizione al patrimonio comunale di altri alloggi di housing sociale da mettere poi  in vendita al più presto per fare cassa poiché i  debiti da sanare sono tanti.

(Visited 561 times, 1 visits today)
Share