Sant’Arpino. In arrivo il Decreto per il ripristino della voragine di Via Martiri Atellani. Di Serio replica ad Alleanza Democratica “Solo chi ha amministrato conosce i tempi particolari della burocrazia”

Sant'Arpino    Dopo la voragine venutasi a creare il 12 maggio su via Martiri Atellani, numerosi sono stati gli incontri tenuti a Napoli fra gli amministratori comunali di Sant'Arpino ed i funzionari regionali. Per mesi gli uffici regionali hanno fatto resistenza ad accollarsi oneri e responsabilità del ripristino.

Il comune di Sant'Arpino ha dovuto dimostrare che la voragine interessa un collettore fognario realizzato dall'ex Cassa per il mezzogiorno ed è attraversato da una grande conduttura di acqua potabile gestita da Acqua Campania spa. Il sindaco inviò anche una nota informativa al Prefetto ed alla Procura della Repubblica per segnalare il disservizio della Regione ed inoltre l'ufficio tecnico comunale elaborò una stima di spesa di 210 mila trasmettendola al Genio Civile di Caserta ed alla Protezione Civile regionale.

"Dopo la messa in sicurezza della strada, abbiamo tenuto molte riunioni a Napoli fra cui anche un'audizione speciale nella commissione consiliare regionale permanente- dichiara il sindaco Giuseppe Dell'Aversana- affinché la Regione intervenisse su una questione ove non ci sono colpe del comune. In questi mesi abbiamo lavorato nell'interesse dei commercianti e dei cittadini della zona interessata dalla voragine".

Gli incontri svoltisi quest'ultima settimana dal sindaco Dell'Aversana e dall'assessore ai lavori pubblici Ernesto Di Serio, prima presso la direzione generale del Ciclo integrato delle acque e dei rifiuti e poi dal Dirigente della Direzione Generale per l’Ambiente, la Difesa del Suolo per definire la gestione dei lavori da farsi sul collettore fognario hanno dato risultati. E' in arrivo il Decreto della Regione Campania per lo stanziamento dei fondi per il ripristino della voragine Grazie all'impegno del consigliere regionale Gennaro Oliviero e del vice presidente della Regione Fulvio Bonavitacola la Regione Campania stanzierà la somma di 100.000 euro con proprio Decreto mentre la restante parte dei fondi saranno stanziati da Acqua Campania, spa che si occuperà della progettazione esecutiva e della realizzazione dell’intero intervento di messa in sicurezza e ripristino del manto stradale.

" Ci hanno assicurato che i lavori avranno inizio per la fine di dicembre - dichiara l'assessore Ernesto Di Serio- questa settimana siamo stati in Regione diverse volte ed abbiamo definito i termini dell'accordo che sottoscriveremo la prossima settimana" Riguardo alle dichiarazioni di Alleanza Democratica, l’assessore risponde a tono dichiarando che “il peso delle mie responsabilità e del ruolo che ricopro lo sento tutto, vorrei dire a chi si sente depositario della verità’ che i fatti parlano da soli. L'impegno del sottoscritto e di tutta l'amministrazione è totale e solo chi ha amministrato capisce che la burocrazia ha tempi particolari”.

Nella prossima settimana sarà formalizzato un verbale fra Regione Campania, comune di Sant'Arpino ed Acqua Campania spa con il quale verrà definito e sottoscritto che la progettazione esecutiva, la realizzazione del lavoro di messa in sicurezza della condotta idrica con il relativo ripristino del manto stradale verrà realizzato dal concessionario Acqua Campania con fondi stanziati dalla Regione attraverso un apposito decreto che verrà inviato anche al comune. La complicata vicenda amministrativa sembra dunque essere giunta a compimento.

(Visited 580 times, 1 visits today)
Share