Sant’Arpino. Modifica licenza edilizia, è scontro tra Salvatore Lettera e Vito Buonomo

SANT'ARPINO. La modifica ad una concessione edilizia rilasciata nel 2016 ha fatto sorgere, nei giorni scorsi, un diverbio tra l'assessore Salvatore Lettera e il dirigente comunale Vito Buonomo, capo dell'area tecnica.

Si tratta di un permesso a costruire rilasciato 5 anni fa. Il cittadino che aveva ottenuto la licenza, in base all'accordo stipulato nel 2016, doveva cedere tre alloggi e tre box auto per l'housing sociale (a fronte della costruzione di circa 100 appartamenti) ma all'inizio di febbraio di quest'anno ha rimodulato il numero di unità abitative da destinare all'Ente di Palazzo Ducale: invece di tre appartamenti ne cederà 4, così come scritto sul provvedimento siglato da Buonomo a metà marzo.

La modifica, però, non sarebbe stata gradita dall'assessore Lettera che ha protocollato in data 24 marzo 2021 una nota che, insieme ad una richiesta di Buonomo del 25 marzo 2021 hanno spinto Franco Dell'Aversana, responsabile dell'area "Affari legali", ad affidare un incarico ad un avvocato per fare luce sulla vicenda e chiarire la questione.

Considerato che tale dispositivo desta non poche perplessità da parte degli amministratori - riporta la nota inviata da Vito Buonomo a Franco Dell’Aversana - che debbono, come il sottoscritto, garantire l’interesse pubblico e, atteso che lo scrivente ritiene il suo operato sia stato improntato al principio del buon andamento dell’azione amministrativa, al fine di verificare ulteriormente tutte le fasi, chiedo di nominare un legale affinché con un parere “pro veritate” confermi quanto dallo scrivente sostenuto o, in caso contrario, la procedura da adottare per i provvedimenti consequenziali”.

(Visited 681 times, 1 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *