Sant’Arpino, “Uniti per Sant’Arpino” e il Movimento Ambientalista “Terra Mia” insieme al lavoro sul programma. “Il nostro paese ha bisogno di idee concrete e attuabili”

SANT'ARPINO. Negli ultimi giorni sono stati frequenti i contatti, nel rispetto della normativa vigente in materia di pandemia COVID-19, tra la giovane Associazione Santarpinese “Uniti per Sant’Arpino”, rappresentata dalla Presidente Sara Reccia, e l’attivissimo Movimento Ambientalista “Terra Mia” rappresentato dal Presidente Giovanni Ciuonzo. La sinergia dei due sodalizi si è da subito espressa nel confronto e condivisione di proposte riguardanti la situazione locale, che ha lasciato il paese in situazioni di stallo, soprattutto quella legata alla questione ambientale, portando sul tavolo diverse proposte da entrambe le parti tese a ripianare le lacune in cui versano i nostri territori, vedasi isola ecologica, videosorveglianza, raccolta differenziata dei rifiuti.

"Chi come il Movimento Ambientalista ha attuato da anni, attraverso opera di denuncia, attività di volontariato, - hanno fatto sapere dai due gruppi - una serie considerevole di proposte, ha visto nella nascente associazione “Uniti per Sant’Arpino” una concreta interlocutrice per la discussione e risoluzione di queste problematiche anche sotto il profilo della volontà dei giovani di perseguire quanto in comune, proponendo una serie di iniziative tese a mobilitare la comunità, coinvolgendo la cittadinanza per una maggiore attenzione e responsabilità delle problematiche in questione. Il nostro paese ha bisogno di idee concrete e soprattutto attuabili".

Le due Associazioni stanno lavorando su programmi chiari e soprattutto volontà’ di adoperarsi per la comunità in cui tutti viviamo. Tutti sono invitati a collaborare, partecipare, disegnare la Città vivibile di Sant’Arpino che tutti auspicano.

(Visited 1.005 times, 1 visits today)
Share