Succivo, il Comune aderisce alla settimana della mobilità. Istituzione del limite di 30km/h, delle strade scolastiche e del “bike to work”. Serra/Luongo:”Provvedimento di forte senso civico”

SUCCIVO. Approvata, questa mattina dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Salvatore Papa, una delibera con cui l'Ente di piazza IV novembre aderisce alla settimana europea della mobilità sostenibile 2022.

Il provvedimento è stato preso su proposta dell'assessore all'ambiente Gennaro Serra e del consigliere comunale delegato alla vigilanza Gabriele Luongo. "La crisi della mobilità dovuta alla pandemia ha generato una nuova concezione dell'importanza della mobilità dolce - hanno evidenziato Serra e Luongo nel documento giuntale - modificando anche il quadro normativo attraverso nuovi strumenti tra cui la modifica del codice della strada. Per uscire dalla logica dell’emergenza e per ridurre l’inquinamento nelle nostre città e nei nostri paesi, dobbiamo dunque fare lo sforzo di incrociare due temi cruciali come la mobilità e l’uso dello spazio pubblico, della strada. In un periodo di forte difficoltà economica del sistema Paese, dovuto alla pandemia prima e al conflitto tra Russia ed Ucraina poi, politiche di mobilità sostenibile potrebbero alleviare le spese del bilancio familiare. In questo nuovo scenario, la condivisione dello spazio tra gli utenti della strada si sostituisce al principio della segregazione, rendendo necessaria un’assunzione di responsabilità di tutti gli utenti, in special modo l’automobilista".

In base alla delibera, nel più piccolo del Comuni atellani saranno adottati una serie di provvedimenti finalizzati a disincentivare l'utilizzo dell'automobile come l'istituzione della zona 30, ovvero il rispetto della velocità massima di 30km/h sul Corso Umberto I, piazza IV Novembre e nelle strade adiacenti l’Istituto Comprensivo E. De Amicis per garantire la condivisione dello spazio stradale, in condizioni di sicurezza, tra autoveicoli e altre tipologie di utenti più deboli, vale a dire pedoni, ciclisti e motociclisti. Saranno inoltre istituire le “strade scolastiche” per le sedi dell’ Istituto Comprensivo "De Amicis" e saranno attivate iniziative di bike to work per i dipendenti comunali, con l’installazione di adeguato numero di portabici.

"Crediamo si tratti di un provvedimento di forte senso civico - hanno dichiarato Serra e Luongo - soprattutto in considerazione della questione ambientale, legata a doppio filo ai rincari dell'energia che stanno interessando le nostre famiglie in questo periodo. Disincentivare l'utilizzo dell'automobile, soprattutto per brevi tratti, in favore dell'utilizzo della bicicletta o di una semplice passeggiata rappresenta un piccolo passo avanti verso un obiettivo cardine del nostro percorso amministrativo: lasciare ai succivesi del domani un territorio più vivibile, più pulito e più sensibile alle politiche green".

Idio Urciuoli

(Visited 267 times, 1 visits today)
Share
Translate »