Vasca di Castellone. Comincia l’allestimento del “Natura Viva Fest”. Spazio anche per l’impegno civile con un dibattito sul tema dei roghi tossici

Area Atellana    Sono sbarcati i mezzi pesanti questa mattina nel polmone verde dell'area atellana. La grande macchina del "Natura Viva Fest" sta prendendo possesso dell'ex Vasca di Castellone per iniziare l'opera di trasformazione di questo spazio in vero e proprio luogo dove non esistono i confini spazio-temporali.

I volontari dell'associazione  “L’Oasi Parco Ambientale Natura Viva” stanno iniziando l'allestimento delle diverse aree che dal 16 al 22 Settembre prossimi ospiteranno animali, artigiani, antichi mestieri, fattorie didattiche, eccellenze enogastronomiche locali e nazionali, spettacoli equestri, musica, canti e balli popolari, carrozze, esibizioni di ragazzi diversamente abili, falconieri, giochi medievali e chi ne ha più ne metta.

Insomma un vero e proprio carosello di eventi dove solamente due cose bandite: la noia e tutti quegli che non si sposano con la tutela della natura e del nostro ecosistema.

Non a caso saranno diversi i momenti di impegno civile che si susseguiranno nel corso della settimana di appuntamenti nell'area al confine fra Orta di Atella, Sant'Arpino e Succivo.

Fra questi va senza ombra di dubbio segnalato il confronto-dibattito che venerdì 20 Settembre alle ore 19:00 vedrà l'intervento dei sindaci dell'area atellana su un tema purtroppo sempre attuale quello dei roghi tossici e dell'inquinamento ambientale in generale.

Un momento di riflessione aperto, ovviamente, ai contributi dei cittadini e dei sodalizi che operano sul territorio, nel corso del quale tentare di capire come passare dalla fase di protesta a quella di proposta.

Del resto finalità principe anche di questa II edizione del "Natura Viva Fest" è anche quella di di far sì che soprattutto le nuove generazioni si riappropino del rapporto con la natura e il mondo che ci circonda, favorendo sin dalla più tenera età la riscoperta del contatto con elementi oggi quasi del tutto dimenticati: a cominciare dalla terra in senso lato.

Come ampiamente annunciato in quest'ottica si inseriscono i percorsi di fattoria didattica riservati agli alunni degli istituti scolastici atellani che animeranno le mattinate dal lunedì al sabato e che già tanti consensi hanno riscosso lo scorso anno.

Il conto alla rovescia è, quindi, iniziato. Non resta che attendere pochi giorni e si alzerà il sipario su questo importante evento che ha il pregio di unire impegno, formazione, divertimento, cultura e spettacoli.

 

(Visited 447 times, 2 visits today)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *