Cesa. Enzo Guida risponde all’opposizione sulle “quote rosa”: “E’ un disco incantato”.

Cesa    “Ciclicamente, quando non si sa che dire, la minoranza tira dal cassetto la questione delle quote rosa”: il sindaco Enzo Guida replica, in questo modo, al gruppo dei 5 Stelle.

Nell’ottobre del 2017 ho nominato la giunta – ricorda il sindaco- ho provveduto a motivare sul perché non vi era una seconda donna nell’esecutivo. Tutta questa documentazione è in possesso dei consiglieri di opposizione. Ci sono sentenze dei Tribunali Amministrativi che spiegano che un sindaco, nell’ambito della sua autonomia, sceglie gli assessori e se non può rispettare la presenza del 40 per cento della quota di genere, lo deve motivare. Lo abbiamo fatto”.

L’aspetto simpatico è che i consiglieri comunali di minoranza si sono resi conto di tutto ciò, dopo 6 mesi dalla nomina della giunta. Dopo di che hanno sottoposto la questione a tutto il mondo, Prefetto, Ministero delle Pari Opportunità, Difensore Civico Regionale, mancavano, solo gli organi ecclesiastici e le organizzazioni internazionali”.

Alle istituzioni coinvolte sono stati forniti i dovuti chiarimenti e l’interessamento è terminato, Peccato, però, che nessuna delle istituzioni menzionate avesse il potere di annullare le nomine o imporre alcunchè ad un sindaco”.

“L’unico organo che può valutare la legittimità di un atto amministrativo e annullarlo sono i giudico del Tar, in primo grado, e quelli del Consiglio di Stato in appello. Non mi pare che la minoranza abbia fatto ricorso”.

Nonostante la mia giunta sia composta da 3 anni da una sola donna, l’assessore Giusy Guarino, invidiataci da tutti, abbiamo raggiunto e mantenuto tutti gli impegni, compreso quello di disegnare una città a misura di donna”.

“La partecipazione femminile e la parità di genere è promossa e rispettata attraverso una serie di atti, quali il Piano delle Azioni Positive per le Pari Opportunità. In diverse commissioni e consulte vi è una nutrita partecipazione di donne. Le stesse segretarie comunali che hanno collaborato con l’amministrazione comunale sono state tutte donne. Molti professionisti che collaborano con l’ente sono donne di valore. Tra le varie iniziative messe in campo vi è stato, ad esempio, l’organizzazione di un Corso Gratuito di Autodifesa  Femminile. Abbiamo, in collaborazione con l’Asl, tenuto diverse iniziative con i Camper della Salute in materia di prevenzione. Tra breve saranno istituiti i “Parcheggi rosa” per le donne in attesa, trattandosi di una delibera già votata dalla giunta”.

“Questi alcuni degli obbiettivi. Ma questa amministrazione comunale è quella che ha rimesso i conti comunali in ordine, acquisito al patrimonio comunale l’ex area campo del Parroco, restituito spazi pubblici alla città, come la Palestra del Fanciullo, realizzato opere pubbliche in attesa da anni, solo per citare alcuni traguardi”.

(Visited 98 times, 1 visits today)
Share