Multiservizi. Sant’Arpino al Centro: “Non si specula sulla pelle dei lavoratori”

immaginadadadadeSant'Arpino    Riceviamo e pubblichiamo dal Gruppo di Sant'Arpino al Centro.

"Il nuovo comunicato , sulla Multiservizi, di Alleanza Democratica per Sant'Arpino,- scrive il gruppo guidato da Elpidio Maisto- ci costringe di nuovo a rispondere ad attacchi da parte di questo gruppo che rasentano la temerarietà.

Alleanza Democratica per Sant'Arpino ,tacendo, delle proprie responsabilità contabili, amministrative, politiche, pontifica su possibili soluzioni “alla barone di Münchhausen”, noto per i suoi racconti pieni di balle, muovendo accuse a casaccio certificando un’assenza di idee e proposte sulla sorte della multiservizi.

Non vogliamo ripercorrere le varie tappe che ci hanno portato a votare il destino della nostra partecipata. Ma vogliamo almeno ribadire in ciò in cui abbiamo realmente creduto, in un possibile recupero della Multiservizi, e in quest'anno innegabilmente abbiamo lavorato con estrema serietà e continuità per riuscirci. Non ci siamo nascosti, a differenza di Alleanza Democratica per Sant'Arpino, ci siamo sempre esposti, abbiamo messo la nostra faccia e la nostra reputazione ed è probabile che forse/sicuramente non verremo capiti, ma tra il volere e il potere, ahinoi, c'è una sostanziale differenza.

E quando ci siamo ritrovati di fronte all’evidenza che supporta la proposta di avvio alla liquidazione, è stato difficile continuare a non decidere.

A dimostrazione della bontà delle nostre intenzioni, ricordiamo che sulla questione chiedemmo nell’ottobre del 2016 un consiglio comunale aperto, e non avendo le cinque firme necessarie ci rivolgemmo al gruppo consiliare di Alleanza Democratica per Sant'Arpino che si rifiutò di apporre la firma sulla richiesta,  ed infatti ottenemmo che la discussione fosse portata nel pubblico consesso, dopo alcuni mesi, solo grazie all’assenso dell’amministrazione comunale; oltre a tanto, ci siamo ampiamente confrontati con la maggioranza nelle varie commissioni e ci siamo incontrati più volte, con il solo obiettivo di trovare soluzioni possibili. Tuttavia, dobbiamo ammettere che le condizioni attuali in cui versa la partecipata non consentono responsabilmente soluzioni differenti. Siamo sereni della bontà del nostro operato, ci siamo posti nella condizione del buon padre di famiglia, che nelle scelte s'interroga su cosa, come e se lo può fare.

Dobbiamo dire con estrema sincerità che la discussione è proseguita anche all’interno del nostro gruppo, perché, nonostante l’evidenza, è difficile arrendersi ad una soluzione che non piace e per evitare la quale, sono state ipotizzate tante alternative. Purtroppo nessuna fattibile. È questo avrebbe potuto comportare una “spaccatura” interna, ma il nostro è un gruppo di persone responsabili ed è in grado anche di guardare avanti con assoluta onestà intellettuale mettendo avanti l’interesse della collettività.

In particolare, il punto fermo che ci trova tutti concordi è l’assoluta priorità di tutelare i lavoratori e quindi la garanzia dei livelli occupazionali.

Anche in questo caso bisogna ribadire che i lavoratori hanno trovato e troveranno, in noi, sempre interlocutori attenti e responsabili, non ci risulta al di là di sparate propagandistiche dell’ultimo secondo che il loro destino abbia interessato Alleanza Democratica per Sant’Arpino. che resta un gruppo attento più al gossip che alla risoluzione dei problemi dei cittadini, che parla per sentito dire più che per cognizione di causa.

Ma ritornando ai veri problemi dei lavoratori, chiediamo, a salvaguardia dei livelli occupazionali, di avviare in tempi brevi specifica manifestazione d'interesse onde ricercare un operatore economico (Global Service) in grado di traghettare tutti i lavoratori in una nuova struttura.

QUESTA RICHIESTA, DA NOI RIBADITA CON FORZA E CONVINZIONE, E’ STATA TRA L’ALTRO PUBBLICAMENTE ESPOSTA E DOCUMENTATA NEL CORSO DELL’ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE. DOCUMENTI E VIDEO TESTIMONIANO QUANTO SCRIVIAMO.

TRA L’ALTRO, NON SARA’ UN CASO, CHE QUESTA E’ LA STESSA RICHIESTA E POSIZIONE ESPRESSA DAI SINDACATI RAPPRESENTANTI I LAVORATORI NEL CORSO DEGLI INCONTRI SVOLTISI CON L’AMMINISTRAZIONE.

E possiamo garantire che seguiremo questa fase di ricerca di soluzioni per i lavoratori con la stessa tenacia dimostrata e lo stesso impegno profuso fino ad ora; insomma, continuiamo ad esporci personalmente, ad offrire tutta la nostra disponibilità, a richiedere tavoli tecnici e a confrontarci in commissione; non ci stancheremo mai di ribadire che la priorità non può che essere assicurare a queste famiglie una continuità lavorativa".

(Visited 259 times, 1 visits today)
Share