Sant’Arpino, martedì commissione trasparenza su raccolta rifiuti. Per l’opposizione numerose sarebbero le inadempienze contrattuali da parte della Barbato Holding

SANT’ARPINOConvocata, per martedì alle 18, una riunione della commissione trasparenza e garanzia dal presidente Salvatore Lettera.

Alla seduta sono stati invitati, oltre ai consiglieri comunali componenti dell’organo consultivo Francesco Pezone (per la minoranza), Speranza Belardo, Gennaro Capasso e Loredana Di Monte (per la maggioranza), anche l’assessore all’ambiente Gaetano Lavino, il responsabile del servizio ambiente Vito Buonomo e il presidente del civico consesso Ivana Tinto. L’argomento cardine riguarderà l’appalto per la gestione del servizio di igiene urbana: nell’ordine del giorno Lettera ha infatti inserito, al primo punto, la valutazione delle misure adottate alla luce delle inadempienze del capitolato d’appalto con la ditta “Gruppo Barbato Holding srl” e le offerte tecniche migliorative.

Secondo i due membri dell’opposizione numerose sarebbero le inadempienze contrattuali da parte della ditta che si occupa della raccolta rifiuti: la società dovrebbe provvedere all’installazione di dieci telecamere e dovrebbe utilizzare un drone per la video sorveglianza e, inoltre, dovrebbe fornire i bidoni e i sacchetti per l’immondizia con i codici “Qr Code” per identificare l'utenza. All’incontro, che si preannuncia particolarmente acceso, il presidente Lettera ha invitato anche il garante del programma elettorale del gruppo di maggioranza “Risorgimento Atellano”, Giuseppe Limone, e i coordinatori dei gruppi di minoranza Nicola Romano, per “Insieme”, e Angelo Maria Lettera per “Progetto per Sant’Arpino”.

(Visited 229 times, 1 visits today)
Share
Translate »