Sant’Arpino, opposizione unita. Boerio:”Mancato rispetto del termine di 120 giorni”

SANT'ARPINO. Si è tenuto ieri, giovedì 30 dicembre, un infuocato consiglio comunale a Sant'Arpino, durante il quale si è discusso sull’approvazione del bilancio di previsione 2021-2023, la cui mancata approvazione avrebbe determinato lo scioglimento anticipato del consiglio comunale, a pochi mesi dall'insediamento della nuova amministrazione guidata da Ernesto Di Mattia.

Al centro del dibattito i tempi stabiliti dal Testo unico degli enti locali su alcuni provvedimenti legati al bilancio per cui non non è stato rispettato il termine dei 120 giorni. Iolanda Boerio, ha precisato che “si provvederanno ad azionare tutti i rimedi consentiti dalla legge davanti alle competenti autorità Giurisdizionali per la difesa e la tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini e del Comune di Sant’Arpino.”

Così l’opposizione unita, costituita da “Progetto per Sant’Arpino” e “Insieme con Di Santo”, non ha partecipato al voto dal punto 1 al punto 6 perché come ha sottolineato la stessa Boerio “manca proprio il presupposto di base del rispetto della scadenza dei 120 giorni, così come riportato nelle premesse delle proposte di delibere.”
(Visited 301 times, 1 visits today)
Share