Succivo, esenzione ticket. Caos e disagi al Distretto Sanitario di via Montegrappa. Un utente:”È un inferno”.

SUCCIVO. Hanno lamentato grossi disagi i cittadini atellani che si sono recati in questi giorni presso il Distretto Sanitario locale ubicato in via Montegrappa per completare le procedure burocratiche relative all'esenzione del ticket sanitario 2022.

Le certificazioni relative alle esenzioni per patologia previste dal D.M. n. 329/1999 e le autocertificazioni degli assistiti concernenti l'esenzione per reddito relative alle condizioni E02, nonché le certificazioni relative alle esenzioni per patologia e le autocertificazioni degli assistiti concernenti l'esenzione per reddito relative alle condizioni E02, in scadenza entro il 31 dicembre 2021 (data di cessazione dello stato di emergenza), hanno comunque conservato la loro validità, fermo restando la sussistenza del diritto all'esenzione, fino al 31 marzo 2022, corrispondente ai 90 giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza (31 dicembre 2021).

In molti si sono recati a fine marzo presso il distretto Asl presente sul territorio comunale per espletare la procedura relativa al rinnovo che, però, è stata tutt'altro che agevole.

"Sono stato al distretto sanitario a fine marzo per chiedere il rinnovo dell'esenzione del ticket sanitario - ha fatto sapere un cittadino succivese - che è un mio sacrosanto diritto. Un diritto che, però, lo Stato fatica a garantirmi. Quando mi sono recato presso la struttura in via Montegrappa per presentare la richiesta mi è stato detto di tornare il 7 aprile in mattinata. Ieri mattina sono andato nuovamente presso gli uffici adiacenti l'ufficio postale e ho trovato una bolgia infernale. Dipendenti disorganizzati, file interminabili e gente in attesa da ore. Per non parlare del mancato rispetto delle norme anti covid. Un caos. Qualcuno è riuscito a completare la procedura e qualcuno no a causa della disorganizzazione totale del Distretto Sanitario succivese. Nel frattempo, però, se avessi avuto bisogno di fare una visita specialistica o di fare degli accertamenti tra il 31 marzo e il 7 aprile avrei dovuto provvedere da solo. Come? Non lo so. Me lo dovrebbero spiegare i responsabili di questi disagi macroscopici che interessano prevalentemente gli utenti fragili".

Id.Ur.

(Visited 677 times, 1 visits today)
Share
Translate »